Elezioni: Roberti, in Fvg referendum e 12 Comuni al voto il 20 e 21/9

Accorpamento con referendum riduce disagi per scuola e contatti

Trieste, 17 lug - "Come anticipato nelle scorse settimane, le elezioni comunali in Friuli Venezia Giulia si terranno nelle due giornate di domenica 20 e lunedì 21 settembre, in concomitanza con il referendum confermativo del testo di legge costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari e, a livello nazionale, con l'election day fissato dal Governo".

Lo ha confermato l'assessore regionale alle Autonomie locali, Pierpaolo Roberti, al termine dell'odierna riunione di Giunta evidenziando che "accorpando il voto, vengono limitati i disagi all'attività scolastica e le occasioni di concentrazione degli elettori ai seggi, ma anche contenuti i costi a carico della collettività. Ovviamente le attività di voto si svolgeranno nel rispetto delle norme di sicurezza previste per il contenimento del Covid-19".

Domenica 20 e lunedì 21 settembre tutti i cittadini della nostra regione aventi diritto potranno esprimersi in merito al referendum popolare confermativo del testo costituzionale recante "Modifiche agli articoli 56, 57 e 59 della Costituzione in materia di riduzione del numero dei parlamentari". Inoltre sono chiamati alle urne per il rinnovo dei sindaci e dei Consigli comunali circa 37.500 abitanti in 12 Comuni: Andreis, Barcis, Caneva, Cividale del Friuli, Claut, Montereale Valcellina, Ovaro, Premariacco, Travesio, Valvasone Arzene, Varmo e Villesse. Tutti hanno una popolazione inferiore a 15.000 abitanti, quindi non è previsto il turno di ballottaggio.

A livello nazionale l'election day aggrega il referendum confermativo del testo di legge costituzionale sulla riduzione del numero dei parlamentari, le elezioni suppletive per i seggi vacanti di Camera e Senato, il rinnovo dei Consigli regionali e l'elezione dei presidenti di sei Regioni a statuto ordinario, i rinnovi degli organi di circa 1.050 Comuni nel resto d'Italia, le elezioni comunali della Regione Trentino Alto Adige, le elezioni degli organi degli Enti locali e degli Enti di area vasta della Regione Sicilia e le elezioni regionali della Valle d'Aosta che si sarebbero dovute tenere il 10 maggio. ARC/MA



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento