Notizie dalla giunta

Energia: Scoccimarro, fotovoltaico sopra stadio Udine è eccellenza

Udine, 25 giu - "Sono qui a testimoniare il ruolo di eccellenza dello stadio di Udine nel panorama nazionale. L'idea di installare un impianto fotovoltaico sulle coperture della struttura sportiva è in linea con l'impegno della Regione nella riconversione energetica verso fonti rinnovabili. Tra l'altro, la Regione è tra i principali sponsor dell'Udinese a riprova della nostra condivisione di valori". Così oggi si è espresso l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, energia e sviluppo sostenibile Fabio Scoccimarro intervenuto all'apertura del cantiere per la realizzazione del parco fotovoltaico del Bluenergy Stadium di Udine. "Queste iniziative - ha ribadito Scoccimarro - contribuiscono alla politica regionale di traguardare con 5 anni di anticipo gli obiettivi del Green Deal europeo, incidendo positivamente sulla decarbonizzazione e riduzione a zero delle sostanze clima alteranti". L'impianto, per una potenza massima di 1,2 megawattora, sarà composto da 2400 pannelli che saranno disposti su tre quarti della copertura complessiva dello stadio, esclusa la parte storica dell'impianto. I lavori - come ha spiegato il direttore generale di Bluenergy Davide Villa - saranno conclusi entro la fine dell'anno e non interferiranno con l'attività dello stadio in quanto gli addetti, massimo quindici, saranno impiegati esclusivamente in quota. Anche l'impianto, una volta ultimato, sarà visibile solo dall'alto. Un dettaglio, quest'ultimo che ha offerto a Scoccimarro l'occasione per ribadire che la Regione è "favorevole all'utilizzo di tetti, coperture di capannoni, ex aree militari dismesse, quali ex caserme o edifici inutilizzati, per l'installazione di parchi fotovoltaici, mentre resta contraria all'utilizzo del suolo agricolo per queste finalità. Un indirizzo che era già stato anticipato nella legge regionale che lo Stato ha impugnato e che oggi è però seguito anche dal legislatore nazionale". L'investimento, a carico di Bluenergy, ammonta a un milione e 350 mila euro e consentirà di coprire in autoconsumo circa il 50 per cento del fabbisogno energetico della struttura. All'inaugurazione del cantiere hanno preso parte anche il direttore generale dell'Udinese Calcio Franco Collavino e il vicesindaco di Udine Alessandro Venanzi che hanno sottolineato l'importanza della collaborazione pubblico - privato nella realizzazione di un impianto polifunzionale e sempre più sostenibile. ARC/SSA/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia: Scoccimarro, fotovoltaico sopra stadio Udine è eccellenza
TriestePrima è in caricamento