Notizie dalla giunta

Energia: Scoccimarro, nuovo Piano energetico per Fvg green entro 2045

Fino al 19/8 la consultazione pubblica sul sito della Regione

Trieste, 6 lug - "Con la presa d'atto, da parte della Giunta, della proposta di Piano energetico regionale (Per) e con l'avvio della consultazione pubblica, prosegue l'iter di questo strumento fondamentale non solo per analizzare il quadro energetico del Friuli Venezia Giulia ma anche per fornire agli enti locali, alle aziende e alla cittadinanza le politiche da realizzare con l'obiettivo di dare un impulso decisivo alla crescita economica e sociale del nostro territorio".

L'assessore alla Difesa dell'ambiente Fabio Scoccimarro commenta così l'approvazione da parte della Giunta regionale di un pacchetto di documenti fondamentali per questo percorso: la proposta di Piano corredato dal piano di monitoraggio, dal piano finanziario, dal piano di comunicazione e dalle norme di attuazione; il Rapporto ambientale di Valutazione ambientale strategica (Vas) contenente, tra l'altro, le informazioni sugli eventuali impatti transfrontalieri del Per; la Sintesi non tecnica del Rapporto ambientale.

"L'aggiornamento del Piano energetico regionale ci metterà nelle condizioni di raggiungere gli obiettivi energetici e di decarbonizzazione definiti a livello internazionale, europeo e italiano, entro il 2045 come abbiamo stabilito - precisa Scoccimarro - con la legge 4 del 2023, anticipando quindi di cinque anni la scadenza del 2050 voluta dall'Unione europea".

"Grazie a questo importante passaggio - spiega l'esponente della Giunta Fedriga - si è potuta aprire la fase di consultazione pubblica del Per sul sito della Regione che andrà avanti fino al prossimo 19 agosto".

Il processo di studio per l'aggiornamento del Per è stato attivato nel corso del 2023 dalla Direzione centrale difesa dell'ambiente ed energia della Regione in collaborazione con l'Enea.

"Nella fase preliminare - ricorda Scoccimarro - sono stati individuati due macro obiettivi per il Piano: la sicurezza e l'indipendenza energetica. Per quanto concerne la sicurezza, la Regione vuole garantire infatti un servizio di approvvigionamento continuo e accessibile a tutti i cittadini".

"In tema di indipendenza vogliamo invece potenziare e sviluppare gli impianti di energia rinnovabile, puntando in particolare sul fotovoltaico e sulla biomassa per il riscaldamento degli edifici residenziali, specialmente nelle aree montane. Per questo secondo pilastro - conclude l'assessore - risulta essenziale la riduzione dei consumi ottimizzando i processi industriali e riqualificando il parco immobiliare del Friuli Venezia Giulia".

La proposta di Piano, il Rapporto ambientale di Valutazione ambientale strategica (Vas) e la Sintesi non tecnica saranno adesso trasmessi al Consiglio delle autonomie locali (Cal) e alla competente Commissione del Consiglio regionale che dovranno esprimere il proprio parere.

Dopo la consultazione pubblica e l'espressione dei pareri degli organi competenti, si aprirà la fase decisoria che porterà all'adozione definitiva del nuovo Piano energetico regionale. ARC/RT/gg



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia: Scoccimarro, nuovo Piano energetico per Fvg green entro 2045
TriestePrima è in caricamento