Sabato, 13 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Energia: Scoccimarro, percorso partecipato e condiviso per nuovo Per

Illustrato stamani il nuovo Piano regionale Udine, 8 lug - "Il nuovo Piano energetico regionale (Per) rappresenterà lo strumento di pianificazione strategica: stabilisce obiettivi e azioni concrete per guidare la nostra Regione verso la transizione energetica entro il 2045, anticipando di cinque anni l'obiettivo stabilito dall'Unione Europea per il 2050, in conformità con la legge regionale 'FVGreen'". Lo ha sottolineato questa mattina l'assessore alla Difesa dell'ambiente, Energia e Sviluppo sostenibile del Friuli Venezia Giulia, Fabio Scoccimarro, intervenuto a Trieste alla fase di consultazione cittadina del Per. "Con il nuovo Per - ha spiegato Scoccimarro - miriamo a una riduzione del consumo di combustibili fossili, sostituendoli con fonti energetiche rinnovabili. Questo cambiamento non solo contribuirà a ridurre le emissioni di gas serra, ma faciliterà anche la mitigazione degli effetti dei cambiamenti climatici. I benefici non saranno solo ambientali: la transizione energetica porterà con sé opportunità economiche e sociali, creando ad esempio posti di lavoro green e promuovendo la ricerca e l'innovazione sul territorio". "Siamo andati a sostituire il Piano vigente in considerazione dell'attuale crisi climatica e a seguito dell'impulso dato dalla situazione geopolitica - ha dettagliato l'esponente dell'Esecutivo -. Il nuovo Per è orientato al perseguimento dell'indipendenza energetica e della sicurezza energetica e al conseguimento dello sviluppo sostenibile del territorio regionale, in coerenza con gli obiettivi dell'Agenda 2030 per lo sviluppo sostenibile, dell'Accordo di Parigi sui cambiamenti climatici, del Green Deal europeo e del REpower EU". "Un aspetto fondamentale del nostro approccio è sapere ascoltare le istanze sia degli stakeholder sia della cittadinanza. Vogliamo infatti che questo percorso sia partecipato e condiviso. A tal proposito, a settembre 2023, abbiamo organizzato incontri di presentazione e confronto, coinvolgendo una vasta gamma di soggetti, dai singoli cittadini ai rappresentanti dei settori dei trasporti, civile, industriale e delle fonti energetiche rinnovabili". L'assessore ha anche ricordato come, a dicembre 2023, sia stato avviato il processo di valutazione ambientale strategica prevista dalla normativa: "Le osservazioni ricevute da parte dai soggetti competenti in materia ambientale sono state recepite nella proposta di Piano che, sono lieto di annunciare è stata approvata dalla Giunta regionale lo scorso giovedì". Da venerdì 5 luglio si è aperto il periodo di consultazione pubblica di 45 giorni, durante il quale sarà possibile presentare osservazioni riguardo al documento di proposta di Piano. "Rinnoviamo, quindi, il nostro impegno a co-creare un Piano energetico regionale che supporti la transizione energetica di tutto il territorio e auspichiamo ora che i cittadini intervengano. Il nostro impegno reciproco è la chiave per un cambiamento reale e duraturo". La documentazione per la consultazione pubblica sulla proposta di Piano energetico regionale è presente sul sito della Regione e vi sono tutte le indicazioni per poter intervenire con le proprie osservazioni. Dopo la consultazione pubblica, che durerà quindi fino al 19 agosto, e dopo l'espressione dei pareri degli organi competenti, si aprirà la fase decisoria che porterà all'adozione definitiva del nuovo Piano energetico regionale. ARC/PT/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Energia: Scoccimarro, percorso partecipato e condiviso per nuovo Per
TriestePrima è in caricamento