Notizie dalla giunta

ENOGASTRONOMIA: BOLZONELLO, BENE FVG SLOW A SALONE GUSTO TORINO

Pordenone, 20 settembre - Il Friuli Venezia Giulia sarà presente al Salone del Gusto di Torino in formato slow.  Nella più grande kermesse  internazionale dedicata ai sapori, in programma al Parco del Valentino dal 22 al 26 settembre, la Regione ha deciso di puntare sulla cucina del nostro territorio attraverso prodotti dei presìdi Slow Food combinando questo aspetto con la promozione del turismo lento ed ecosostenibile.

I dettagli sono stati presentati oggi a Pordenone nel corso di una conferenza stampa svoltasi nella Scuola di Cucina Qucinando, alla presenza del vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello, del direttore generale dell'ERSA Paolo Stefanelli, del presidente di Slow Food FVG Max Plett, nonché di Gianna Buongiorno e Filippo Bier, rispettivamente componente del direttivo regionale e referente dei presìdi Slow Food del Friuli Venezia Giulia.

Le immagini simbolo che campeggeranno nei 144 metri quadrati dello stand  saranno la bicicletta e i cestini da pic-nic. Come ricordato da Bolzonello, "non c'è miglior modo per conoscere il nostro territorio se non tramite le due ruote e il cicloturismo, sfruttando le centinaia di chilometri di piste ciclabili panoramiche che solcano il Friuli Venezia Giulia. Percorsi questi che hanno tra l'altro trovato gradimento a livello internazionale, come dimostra il recente premio ricevuto dalla nostra Ciclovia Alpe Adria Radweg (CAAR)".

Alla bicicletta sarà abbinato un inedito cestino da pic-nic, contenente panini imbottiti con le prelibatezze tipiche della nostra terra, ricchissima di varietà. I visitatori potranno quindi conoscere il Friuli Venezia Giulia attraverso il racconto di cinque chef  che li porteranno a compiere un'ideale gita in bicicletta. Ciascuno di loro proporrà uno speciale panino-slow, abbinato a una tappa del nostro territorio, che racconterà una piccola storia attraverso gli ingredienti di cui è farcito.

Tema del Salone 2016 sarà Voler bene alla Terra, argomento che per il vicepresidente "consente di riscoprire il valore etico anche del cibo, in un contesto in grado di educare alla riscoperta di percorsi enogastronomici di cui la nostra regione è ricca". Nel segno della sostenibilità, nello stand  del Friuli Venezia Giulia si è deciso di usare piatti, posate e confezioni di servizio di tipo riciclabile e compostabili.

Quindi Bolzonello ha spiegato le ragioni del connubio tra Slow Food e Slow Tourism, "un matrimonio che consente di abbinare il piacere del viaggio in bicicletta con quello della nostra tavola, fatta di gusti da assaporare a ritmo lento. A monte di questo progetto, che vede la presenza attiva di Slow Food nella gestione dello stand,  c'è un grande lavoro di squadra assieme alla Regione presente a Torino con PromoTurismo FVG ed ERSA".

"La nostra visione nel settore della promozione - ha evidenziato il vicepresidente della Regione - è quella di muoverci al di fuori dei confini non in maniera individuale ma come sistema regionale, mettendo quindi in risalto le molte eccellenze che questa terra sa offrire".

Nella cantina Slow Food FVG ci saranno vini di 28 produttori selezionati che condurranno gli ospiti del Salone in un viaggio tra i vitigni d'eccellenza di Isonzo, Collio, Grave e Carso. I presìdi (in tutto nove) avranno, dal canto loro, un proprio spazio espositivo all'interno dello stand  istituzionale.

I produttori presenti al Salone del Gusto 2016 saranno circa 800 e l'afflusso di pubblico previsto è di 500.000 visitatori. Nel 2016 l'evento festeggerà i suoi 20 anni e Slow Food Italia spegnerà 30 candeline.

ARC/AL/fc



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

ENOGASTRONOMIA: BOLZONELLO, BENE FVG SLOW A SALONE GUSTO TORINO

TriestePrima è in caricamento