rotate-mobile
Domenica, 23 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

Enoturismo: Zannier, San Vito al Tagliamento diventa Città del vino

Pordenone, 1 ott - "San Vito al Tagliamento entra a pieno diritto nel circuito delle Città del vino. Il territorio del Comune sanvitese registra un importante primato: vanta infatti la maggiore percentuale di viticoltura in tutta la regione Friuli Venezia Giulia. Questo è un fattore determinante anche rispetto ai criteri e ai parametri previsti per fare parte della prestigiosa rete delle città del vino. Un circuito che abbina l'importanza della produzione vitivinicola alle opportunità di promozione turistica e alle iniziative culturali legate alla viticoltura". E' quanto affermato dall'assessore regionale alle Risorse agroalimentari Stefano Zannier questa mattina in occasione della consegna ufficiale al Comune di San Vito al Tagliamento della bandiera dell'associazione nazionale Città del Vino. Un passaggio che segue l'adesione avvenuta nelle scorse settimane e che ha fatto diventare il Comune della Destra Tagliamento membro del sodalizio che riunisce le cittadine con forte vocazione e tradizione vitivinicola. Nell'occasione il Coordinamento delle Città del vino del Friuli Venezia Giulia, insieme al Comune, ha promosso un importante convegno dal titolo "Fvg: terre di vigne e calici attraverso le città del vino" in cui è stato presentato il volume "Viaggio nell'Italia del vino". Gli ultimi dati aggiornati dell'Osservatorio nazionale dell'enoturismo sono stati illustrati e commentati insieme al coautore del volume, il senatore Dario Stéfano, e al docente dell'Università di Udine Luca Iseppi. Partner della giornata l'associazione nazionale "Le donne del vino". "Si tratta - ha sottolineato l'assessore regionale prendendo la parola al convegno che si è svolto nel castello sanvitese - di un eccellente risultato per l'area sanvitese. Si potrà ora raggiungere un ampliamento dell'offerta e un rafforzamento della capacità di marketing del territorio che consentirà al Comune di San Vito al Tagliamento di mettersi in rete con altri territori all'interno di un sistema che è efficientemente organizzato e estremamente performante". A margine del convegno in cui si è ufficialmente attribuita a San Vito la bandiera di "Città del vino" è stata presentata, con il sindaco sanvitese Alberto Bernava, una delle importanti iniziative previste a livello regionale per la prossima primavera sempre legata alla promozione territoriale attraverso la cultura vitivinicola. "Abbiamo presentato - ha spiegato ancora l'assessore con la delega all'Agricoltura - un focus, che la Regione sostiene con forte convinzione insieme a PromoturismoFvg, di iniziative che saranno realizzate il prossimo anno e che vedranno come protagonista la Ribolla gialla. Un tema - ha aggiunto ancora l'assessore Zannier - determinante per il territorio della nostra regione e per il suo comparto vitivinicolo sul quale non sono mancate diverse difficoltà che ora però auspichiamo di superare definitivamente per arrivare alla conclusione di un progetto che vedrà il coinvolgimento del mondo dei produttori e dell'intera filiera". Si sono infatti individuate importanti strategie per un miglior posizionamento sul mercato di questo importantissimo vitigno Doc del Friuli Venezia Giulia. "Un percorso che sarà accompagnato da manifestazioni di richiamo turistico. E gli eventi - ha concluso l'esponente della Giunta regionale - che nei primi mesi del 2023 saranno organizzati anche a San Vito sotto le insegne della Ribolla gialla serviranno sia a promuovere il prestigioso vitigno locale ma anche uno dei territori in cui viene prodotto". ARC/LIS/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enoturismo: Zannier, San Vito al Tagliamento diventa Città del vino

TriestePrima è in caricamento