ENTI LOCALI:IMPUGNATIVA DEL GOVERNO, LA GESTIONE IDRICA E' GIA' REGOLATA DALLA LEGGE

Trieste, 12 ago - Alla notizia dell'impugnazione da parte del Governo della legge regionale 10/2016 "modifiche a disposizioni concernenti gli enti locali", in particolare per la parte relativa alla gestione associata delle Uti del servizio idrico integrato, l'Amministrazione regionale rileva che non vi è stata alcuna invasione nella sfera di competenza dello Stato, perché la materia è già regolata da una precedente norma regionale che non è oggetto di alcun ricorso.

La legge regionale 10/2016, infatti, non attribuisce espressamente la gestione del servizio idrico integrato alle Unioni territoriali intercomunali (Uti).

Alle stesse Uti la norma delega la gestione dei servizi pubblici locali, non facendo alcun riferimento al servizio idrico, in quanto questa fattispecie è oggetto di un'apposita disciplina regionale, in base alla quale la gestione sarà attribuita all'Autorità unica per i servizi idrici e i rifiuti (Ausir), ente che verrà costituito il 1 gennaio del 2017.

Quindi, in virtù del fatto che il Governo non ha impugnato la normativa relativa all'Ausir, essa è già stata ritenuta legittima e conforme all'ordinamento giuridico.

ARC/GG/EP
 



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Ricerca: Rosolen, Iupap in Porto Vecchio conferma attrattività Trieste

  • Migranti: Roberti, sconcerto parole Schiavone su cittadino pakistano

  • Vaccini: Riccardi, per Villa Manin allargata agenda con altre 240 dosi

  • Turismo: Bini, Tolmezzo capitale mondiale del motociclismo fuoristrada

  • Disturbi alimentari: Riccardi, dopo ambulatorio obiettivo centro cura

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, ottime adesioni fascia 50-59

Torna su
TriestePrima è in caricamento