rotate-mobile
Mercoledì, 29 Giugno 2022
Notizie dalla giunta

Enti locali: Regione, pochi Comuni hanno aderito a concorso unico

Nonostante le difficoltà a reperire personale lamentate dai sindaci

Trieste, 6 giu - Nonostante la tanto lamentata carenza di personale da parte dei Comuni del Friuli Venezia Giulia solo 21 enti, di cui 17 amministrazioni locali, hanno aderito alla proposta della Regione di organizzare, in via sperimentale, un concorso unico per funzionari di categoria C così da dare risposte immediate in particolare ai piccoli Comuni. Nello specifico su 235 inviti trasmessi (215 a Comuni, 10 alle Comunità e 10 tra consorzi e altre enti) la Regione ha registrato, oltre alle 21 adesioni, 32 risposte negative mentre 172 non hanno risposto e altri 10 hanno avuto delle interlocuzioni con gli uffici ma non hanno avanzato richieste.

Lo ha annunciato l'assessore regionale alle Autonomie locali, evidenziando che si tratta di un risultato estremamente deludente per l'Amministrazione regionale che contava attraverso una massiccia adesione da parte dei Comuni di rispondere alle grida di aiuto dei sindaci del Friuli Venezia Giulia. La scarsa partecipazione degli enti locali non consentirà quindi, nonostante il forte un impegno amministrativo richiesto dalla procedura che dovrà essere comunque essere portata a termine, di dare risposte risolutive al territorio.

L'esponente della Giunta ha sottolineato come, nonostante i numerosi allarmi lanciati attraverso i mass media in particolare dai piccoli comuni sul rischio di non riuscire a garantire ai cittadini nemmeno i servizi essenziali ripresi anche dalla stampa, attraverso la sperimentazione del concorso unico siano state richieste complessivamente 58 unità di personale, 35 delle quali da parte del Comune di Udine e solo 23 dalle altre amministrazioni locali. Una situazione paradossale se si considera, ad esempio, che il Comune di Ruda, il cui sindaco aveva più volte chiesto ulteriori interventi alla Regione per affrontare il tema della mancanza del personale, non ha aderito a un'iniziativa che gli avrebbe fornito figure professionali versatili, consentendo di superare il problema del cosiddetto "turismo concorsuale", con candidati che vincono più concorsi e quindi lasciano i piccoli Comuni per andare a lavorare in enti più grandi o in Regione. ARC/MA



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enti locali: Regione, pochi Comuni hanno aderito a concorso unico

TriestePrima è in caricamento