Enti locali: Roberti, prime risposte a Comuni in vista elezioni

Trieste, 28 feb - "È una vittoria della democrazia partecipata e del buon senso".

L'assessore alle Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia, Pierpaolo Roberti, definisce così l'approvazione da parte del Consiglio regionale del disegno di legge 40 che, modificando alcune leggi regionali, va, in primis, a concedere ai piccoli Comuni della regione "la possibilità di garantirsi la locale forza amministrativa con i giusti parametri di accesso già dalle prossime scadenze di maggio".

Nel dettaglio, rimarcando che la Giunta sta già lavorando a una soluzione più strutturata delle problematiche inerenti gli enti locali, Roberti considera "equo e perfettamente congruo il limite di 2mila abitanti entro il quale viene concesso il terzo mandato ai sindaci", così come la riduzione da 12 a 10 consiglieri per i Comuni fino a mille abitanti consentirà a queste realtà di alimentare una più ampia partecipazione democratica nella costruzione delle liste elettorali".

Infine, grande soddisfazione è stata espressa dall'assessore per l'approvazione all'unanimità della mozione che va a determinare le linee di indirizzo politico per la componente regionale della Commissione Paritetica.

"Questo - sottolinea Roberti - è il frutto di un lavoro che ha visto Giunta, Consiglio, Maggioranza e Opposizione impegnarsi insieme per il bene del Friuli Venezia Giulia. Andremo a instaurare un forte e costante rapporto fra tutte le componenti della Regione e i propri rappresentanti nella Paritetica, condizione necessaria per puntare a risultati importanti e condivisi".





ARC/FC



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Sport: Gibelli a Fipav, essenziali per benessere ragazzi e famiglie

Torna su
TriestePrima è in caricamento