rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Enti locali: Roberti, revisore conti figura centrale per progetti Pnrr

Trieste, 9 mag - "I revisori dei conti sono centrali nel sistema della Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia soprattutto ora che ci troviamo di fronte a una sfida importante come quella degli del Pnrr. La nostra regione si sta distinguendo come modello da seguire per l'utilizzo delle risorse comunitarie; solo pochi giorni fa la Commissione europea ha certificato che il Friuli Venezia Giulia si colloca ai vertici nazionali per capacità di spesa dei fondi Fesr. Cifre importanti vengono così messe in campo e utilizzate nel modo più corretto per garantire la crescita economica del territorio e delle sue comunità. Quella del Pnrr è però una sfida difficile e impegnativa e per vincerla ancora una volta è necessario che tutti i soggetti coinvolti facciano sistema; un elemento che sicuramente ci vede partire in vantaggio rispetto ad altri territori". Questo il messaggio lanciato dall'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti durante il convegno "Il Recovery plan: il controllo dei revisori sui fondi del Pnrr - check list, verbali e istruzioni operative", organizzato dall'Ordine dei dottori commercialisti e degli esperti contabili di Udine e dall'associazione nazionale certificatori e revisori degli enti locali. Roberti ha rimarcato che "i revisori dei conti sono un tassello fondamentale per il controllo dell'attività dell'Amministrazione regionale e degli Enti locali. Un sistema che riconosce la centralità di queste figure con la creazione dell'Albo dei revisori dei conti, che nella passata legislatura ha trovato piena applicazione con una collaborazione totale e completa da parte della Regione anche nel rivedere alcuni aspetti e criticità che si erano formate. Inoltre c'è stato un intervento da parte dell'Amministrazione regionale per la formazione con un contributo diretto agli Ordini, al fine di assicurare l'organizzazione di corsi di formazione per mantenere i revisori aggiornati sulle nuove normative e al passo con le sfide che dovremo affrontare". "In tal senso - ha proseguito l'assessore -, quella del Pnrr è sicuramente una partita importante, che vede il sistema Paese non del tutto pronto. Anche per un territorio come il nostro, che si colloca ai vertici nazionali per la spesa sui fondi europei, le difficoltà non mancano: penso in primo luogo al tema dei piccoli Comuni che, a causa della carenza di personale, hanno maggiore criticità nella realizzazione dei progetti del Recovery fund". L'assessore ha quindi evidenziato che la forte presenza di dirigenti e funzionari regionali al convegno di oggi "è un chiaro segnale di vicinanza da parte dell'Amministrazione, che vuole trovare le soluzioni per agevolare il compito dei revisori dei conti e rendere più semplice ed efficiente il ricorso alle risorse europee e il loro impiego a favore del nostro territorio". ARC/MA/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Enti locali: Roberti, revisore conti figura centrale per progetti Pnrr

TriestePrima è in caricamento