Enti regionali: Zilli-Rosolen, Innova FVG patrimonio da non disperdere

Trieste, 29 mag - "La Regione autonoma Friuli Venezia Giulia ha avviato un piano coraggioso e lungimirante di riorganizzazione dei parchi scientifici tecnologici. Il patrimonio costituito da Consorzio Innova troverà una sua piena valorizzazione grazie alle sinergie che verranno messe in campo nei prossimi mesi".

E' quanto hanno sostenuto gli assessori regionali alle Finanze Barbara Zilli e alla Ricerca Alessia Rosolen nella giornata in cui l'ente pubblico economico senza fini di lucro ha tenuto a Udine la sua assemblea annuale con contestuale approvazione del bilancio di esercizio.

Rosolen ha osservato che "l'evoluzione di Innova FVG è in linea con il progetto definito con la LR 23/2019, rivista recentemente dalla LR 9/2020, che punta a rilanciare il sistema regionale dei parchi scientifici tecnologici tramite un'azione congiunta che coniughi una regia regionale complessiva e una specifica specializzazione dei singoli enti".

"Le attività del Consorzio - ha rilevato Zilli - sono destinate ad essere suddivise grosso modo nelle sue due principali componenti della gestione dei servizi a supporto della ricerca e dell'innovazione, da un lato, e della gestione immobiliare degli insediamenti industriali e dei laboratori, dall'altro. Ciascuna di esse è destinata a confluire in altri soggetti esistenti, individuati quali quelli più confacenti al tipo di attività interessato. Così la prima sarà assorbita dalla società Friuli Innovazione società consortile a responsabilità limitata, in cui Regione vedrà aumentati la presenza e il peso; tale società è a sua volta oggetto di un'ipotesi di riassetto, anche da un punto di vista strategico/industriale; se ne prevede, fra l'altro, l'aumento della massa critica di operatività, estendendo il modello nella Carnia e con una specializzazione montana. La seconda sarà assorbita dal Consorzio di sviluppo economico locale di Tolmezzo, in cui si rafforzerà la presenza degli enti locali già consorziati".

"Insieme all'attività - hanno assicurato i due assessori - sarà garantita la prosecuzione dei rapporti di lavoro, in relazione ai quali è stata, altresì, prevista la possibilità, nelle more dell'attuazione delle operazioni, di mobilità per massime due unità nei confronti di PromoTurismoFVG. Allo stesso modo - hanno concluso Zilli e Rosolen -, verranno conservati in capo ai nuovi soggetti rispettivamente interessati, i contributi regionali, ordinari e straordinari e ivi compreso quello relativo alla riqualificazione dell'immobile - che è oggetto di frazionamento in favore dei due soggetti già menzionati -, già concessi o previsti dalla Regione originariamente in favore di Innova, così da garantire continuità anche da questo punto di vista." ARC/COM/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, piano pandemico Asugi rafforza ospedali e territorio

  • Agroalimentare: Zannier, a Caseus Veneti protagonisti i caprini Fvg

  • Maltempo: Zannier, in fase avanzata interventi eseguiti da Regione

  • Covid: Riccardi, su Rsa Sacile rispettiamo competenza professionisti

  • Covid: Riccardi, piano Asufc con ospedale e territorio per fase 2

  • Cultura: Gibelli, Festival giornalismo aperto a confronto opinioni

Torna su
TriestePrima è in caricamento