Esof 2020: poster su boschi con scuole e forestali Fvg, Slo e Cro

Trieste, 25 ago - Al Centro didattico naturalistico di Basovizza sono stati presentati tre poster dedicati al bosco, che i Servizi forestali del Friuli Venezia Giulia, di Slovenia e di Croazia hanno voluto produrre assieme con il coinvolgimento di alcune scuole dei rispettivi Paesi.

Si tratta di un progetto comune, nato nell'ambito di 'Esof 2020, Trieste città della scienza', che a inizio dell'anno ha visto coinvolti gli uffici forestali di Basovizza del Corpo forestale regionale, quelli di Sezana del Zavod za Gozdove Slovenije e quelli di Buzet delle Hrvatske sume. I forestali sono intervenuti in alcune classi delle scuole primarie e secondarie e hanno condotto visite guidate nelle aree boschive del Carso e dell'Istria illustrando agli alunni la biodiversità e l'importanza dell'ecosistema foresta nel suo complesso.

I ragazzi, da parte loro, con il supporto degli insegnanti, hanno suggerito alcune immagini dei poster e hanno prodotto degli spot sintetici, sapendo già in partenza che dovevano essere poi tradotti nelle rispettive lingue. La scuola secondaria di Muggia ha proposto un 'Riconnettiti al bosco', quella elementare di Sijana 'I boschi sono un tesoro' mentre la scuola elementare di Hrpelje, sul Carso sloveno, un 'Assieme custodiamo il bosco'. I disegni dei poster sono stati realizzati da Sergio Derossi e da Lara Butkovic. I poster saranno ora distribuiti nelle scuole che ne faranno richiesta e sono disponibili negli stessi uffici forestali che hanno partecipato al progetto. ARC/COM/pph/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, con Prefetto Pn pianificato incontro con sindaci

  • Formazione: Rosolen, via a 18 nuovi corsi di Oss e deroga sui tirocini

  • Covid: Fedriga, dai dati Iss Fvg migliora, ma non abbassare la guardia

  • Lavori pubblici: Pizzimenti, da evitare norme inefficaci su subappalti

  • Ambiente: Scoccimarro, 2mln per avvio interconnessione acquedotti Fvg

  • Immigrazione: Roberti, parere negativo alle disposizioni del governo

Torna su
TriestePrima è in caricamento