Martedì, 16 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Europa: Zilli, Ita-Slo progetti da 13,1 mln per sviluppo sostenibile

L'assessore a Bruxelles per la Settimana delle città e delle regioni Bruxelles, 11 ott - 'Chi vive nelle zone di confine sa come superare gli ostacoli, magari derivanti da antiche divisioni, e cogliere le opportunità offerte dalla cooperazione: è questo il senso del successo del programma Interreg Italia-Slovenia nel quale si inseriscono questi tre ultimi progetti su sviluppo e turismo sostenibili, resi attrattivi grazie alla bellezza dei paesaggi e delle ricchezze naturali dei nostri territori". Lo ha detto l'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli oggi a Bruxelles durante il workshop dedicato al Programma Interreg Italia-Slovenia nel corso della ventunesima edizione della settimana europea delle città e delle regioni. In particolare il focus si è concentrato sui tre progetti dell'Interreg recentemente finanziati da Bruxelles. Come ha ricordato l'esponente della Giunta regionale, il turismo in Friuli Venezia Giulia rappresenta un settore in piena crescita che ha sempre più peso nello sviluppo economico della regione. "L'ambiente e lo sviluppo sostenibile - ha detto - sono le basi di questi tre progetti dell'Interreg che coinvolgono altrettanti territori: Slovenia, Veneto e Fvg." Il primo progetto, di cui la Regione è capofila, prende la denominazione di Adrioncycletour e ha l'obiettivo principale di contribuire a definire l'itinerario ciclabile lungo la costa del Mare Adriatico in Italia (Veneto e Fvg) e Slovenia (rete costiera), compresi i principali collegamenti ciclabili con l'entroterra e a sviluppare un tipo di offerta turistica transfrontaliera/transnazionale innovativa sulla ciclovia Adriatico-Ionica. Un secondo progetto (Kras-Carso II) prevede in primo luogo la costituzione del Gruppo europeo per la cooperazione territoriale Gect Kras-Carso finalizzato alla gestione del turismo transfrontaliero e secondariamente il finanziamento del geoparco Kras-Carso. L'obiettivo è quello della preparazione di offerte turistiche integrate basate sul patrimonio geologico e culturale del Carso classico. Saranno utilizzate anche tecniche di digitalizzazione come la modellazione digitale 3D, la realtà virtuale e le mostre interattive. Infine l'ultimo progetto (Poseidone) è dedicato alla promozione di infrastrutture 'verdi' e 'blu' dedicate a un nuovo ambiente e riguarda l'area del mare Adriatico settentrionale che si estende da Chioggia alla Slovenia. Lo stanziamento dedicato, come per gli altri due progetti, è di 4.375.000 milioni di euro (3,5 fondi Fesr) e, nel dettaglio, la misura punta alla promozione delle biodiversità nell'area litoranea alto Adriatica attraverso l'implementazione di strumenti per la pianificazione del turismo sostenibile, attività di promozione, conoscenza e valorizzazione dei territori e la tutela del paesaggio naturale e agricolo. ARC/GG/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Europa: Zilli, Ita-Slo progetti da 13,1 mln per sviluppo sostenibile
TriestePrima è in caricamento