Lunedì, 15 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

Eventi: Callari, Monfalcone grata a caduti che fecero grande la Patria

Monfalcone, 12 mag - "Il Monfalconese era ai tempi della Prima guerra mondiale una terra paludosa dove i soldati si muovevano con difficoltà: oggi è diventato non solo un luogo vivibile e accogliente per i cittadini ma anche un territorio riconoscente verso coloro che combatterono per restituircelo, come comprova l'elevatissimo numero di monumenti dedicato alle Forze armate". Sono parole dell'assessore regionale al Patrimonio Sebastiano Callari intervenuto alla cerimonia commemorativa in onore di tutti i caduti dell'arma di Cavalleria che si è tenuta oggi a Monfalcone in via Romana davanti alla stele dedicata ai Reggimenti "Cavalleggeri Monferrato" e "Cavalleggeri di Roma", protagonisti di valorose battaglie sulle alture della città durante la Grande Guerra. "In concomitanza con l'Adunata degli Alpini - ha detto Callari - un riconoscimento va a tutti coloro che hanno fatto grande questo Paese: noi ricordiamo oggi che il valore della Patria è indissolubile, anche se qualcuno vorrebbe in qualche modo sottrarcelo, e che esso rappresenta con la famiglia e con la fede in Dio i tre pilastri per i quali vale la pena combattere fino in fondo". Il sindaco di Monfalcone Anna Maria Cisint ha ricordato l'importanza di momenti aggregativi ufficiali per ringraziare coloro che non ci sono più e per tramandare i valori della civiltà entro una società che spesso è troppo veloce e corre il rischio di dimenticare. La prima cittadina ha deposto una corona d'alloro al monumento dedicato ai cavalleggeri, preceduta dagli onori al Gonfalone del Comune decorato d'argento al Valor militare e dalla benedizione impartita ai caduti e ai convenuti da don Flavio Zanetti. ARC/PPH/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi: Callari, Monfalcone grata a caduti che fecero grande la Patria
TriestePrima è in caricamento