Lunedì, 26 Luglio 2021
Notizie dalla giunta

Eventi: Roberti, Suns Europe orgoglio per il Friuli Venezia Giulia

Udine, 7 lug - "E' un festival internazionale che ha la sua base in Friuli Venezia Giulia e questo ci riempie di orgoglio e dà lustro al nostro territorio; anche attraverso queste manifestazioni, valorizziamo e promuoviamo la nostra identità. In una Regione come la nostra che fonda il presupposto dell'autonomia sulla peculiarità delle quattro lingue ufficiali parlate sul territorio, non mancherà, anche per il futuro, il sostegno dell'Amministrazione regionale a queste iniziative". Lo ha detto l'assessore regionale con delega alle Lingue minoritarie Pierpaolo Roberti, durante la conferenza stampa di presentazione dell'edizione estiva di Suns Europe - festival delle arti in lingua minorizzata organizzato - dalla cooperativa Informazione Friulana, editrice di Radio Onde Furlane, con il sostegno economico della Regione Friuli Venezia Giulia, di ARLeF-Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, del Comune di Udine, della Fondazione Friuli, dell'Istituto Basco Etxepare oltre che di altri numerosi soggetti pubblici e privati. "Questa edizione, come l'anno scorso, arriva in un momento di difficoltà, soprattutto per chi fa spettacolo e ha subito un fermo delle attività per lunghi periodi - ha sottolineato Roberti -; rappresenta quindi un auspicio per la ripartenza ma anche per veder cadere, quanto prima, le ultime restrizioni e tornare alla normalità". Il sostegno della Regione, secondo Roberti, non è solo economico: "lavoriamo anche a livello normativo per la promozione delle lingue minoritarie sul nostro territorio. La delibera di prossima approvazione sul Piano delle politiche linguistiche ne è un esempio, come lo è stata la nascita del Teatro stabile friulano grazie ad un intervento normativo e ai finanziamenti allocati nella legge di stabilità. Tre anni fa sembrava un sogno e oggi invece è realtà". "Fino a qualche anno fa, inoltre, - ha aggiunto Roberti - era impossibile, per le associazioni che si occupano di promozione della lingua friulana, programmare attività di durata pluriennale perché non era previsto. Oggi, con le modifiche che stiamo discutendo e che prevedono questa possibilità, si potrà progettare a lungo termine, rendendo la programmazione più efficace. Vogliamo costituire anche una commissione consultiva - ha aggiunto - per la condivisione delle scelte con i portatori di interesse, una sorta di "cabina di regia" per un dialogo e un confronto con tutte le realtà che si occupando di friulano. E' un modo nuovo per portare avanti la promozione linguistica". Il festival, come è stato spiegato in conferenza stampa, torna in versione estiva e ripropone il concorso musicale. Ricco il cartellone che coinvolge nove Comuni (Artegna, Cormons, Fagagna, Lusevera, Mortegliano - Lavariano -, Moruzzo, Pozzuolo del Friuli, Romans d'Isonzo, Udine) con quattordici eventi: 3 di cinema, 2 di letteratura e 9 di musica, tra il 20 luglio e il primo agosto prossimi. Saranno diciannove, invece, gli ospiti, provenienti da Paese Basco, Isole Fær Øer, Galizia, Cantone dei Grigioni, Ladinia anaunica, Occitania, Sardegna, oltre che dal Friuli. Presenti oggi nella sede della Regione a Udine ad illustrare l'iniziativa anche Fabrizio Cigolot, assessore alla cultura del Comune di Udine, Eros Cisilino, presidente di ARLeF, Carlo Puppo, presidente della cooperativa Informazione Friulana e Leo Virgili, direttore artistico di Suns Europe. Tutto il programma con i singoli appuntamenti sono reperibili su www.sunseurope.com e sulla pagina Facebook e Instagram della manifestazione. ARC/LP/al


Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Eventi: Roberti, Suns Europe orgoglio per il Friuli Venezia Giulia

TriestePrima è in caricamento