EXPO 2015: VITO, PRESENTATO NUOVO PROGRAMMA EDUCAZIONE AMBIENTALE

Pordenone, 12 ott - Le nuove linee del Programma di educazione ambientale del Friuli Venezia Giulia sono state lanciate oggi all'EXPO di Milano dall'assessore regionale all'Ambiente Sara Vito in occasione degli Stati generali delle politiche regionali di settore promossi dagli assessorati competenti di Lombardia e Piemonte.

Tre i filoni strategici indicati da Vito: l'ampliamento dell'attività educativa nelle scuole; il trasferimento e lo scambio di conoscenze con il mondo delle attività produttive; la formazione della Pubblica Amministrazione.

Per quanto riguarda le scuole, "il Programma - ha reso noto l'assessore - sarà rivolto non solo alle primarie ma anche ai ragazzi delle superiori, con l'obiettivo di introdurre contenuti più avanzati in termini di educazione ambientale legati ad aspetti come, per esempio, la qualità dell'aria e dell'acqua e funzionali a formare cittadini consapevoli".

Sul versante delle Attività produttive, il Laboratorio Regionale di Educazione Ambientale (LaREA), attivo ormai dal 1997, dispiegherà un'ampia collaborazione con le aziende in modo da creare occasioni di scambio "finalizzate, in maniera particolare, alle prospettive dell'innovazione in chiave di sviluppo sostenibile".

Terza linea di azione è quella della formazione nella Pubblicazione Amministrazione, rivolta in particolare Enti locali, mentre "si apriranno spazi nuovi di dialogo con il mondo dell'associazionismo interessato alle tematiche della divulgazione".

Perno del programma è LaREA, laboratorio che fa parte dell'Agenzia Regionale per la Protezione dell'Ambiente (ARPA) del FVG e costituisce il centro di riferimento a servizio di tutti i soggetti che operano in regione nel campo dell'Educazione Ambientale (EA) e dell'Educazione allo Sviluppo Sostenibile (ESS).

LaREA "si è rivelato fondamentale e importantissimo - ha osservato l'assessore Vito - e tale da collocarlo a livelli di eccellenza nazionale, con forme di educazione che hanno fatto ricorso a strumenti e ambiti come il cortometraggio e il teatro".

L'appuntamento degli Stati generali a EXPO, nei locali di Pianeta Lombardia in Piazza Italia, è stato introdotto da Claudia Maria Terzi e Alberto Valmaggia, rispettivamente assessori all'Ambiente di Lombardia e Piemonte, e ha visto la presenza delle Regioni e delle Province autonome. Per il Governo è intervenuto il sottosegretario all'Ambiente Barbara Degani.

Dall'articolato dibattito degli Stati generali è emersa la volontà di rilanciare, quale strumento per le politiche di educazione ambientale, il sistema nazionale InFEA (Informazione Formazione Educazione Ambientale) che raccorda le politiche regionali di settore e che si prefigge, secondo i programmi della Conferenza Stato-Regioni, di migliorare le competenze, diversificare e ampliare i servizi e stimolare la creazione di nuove professionalità.

ARC/PPH



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Scuola: Rosolen, con zona arancione in aula le medie e 50% superiori

  • Vaccini: Riccardi, in due ore quasi 10mila prenotazioni tra 60-69 anni

  • Vaccinazioni: Riccardi, superate le 22mila adesioni nella fascia 60-69

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Semplificazione: Callari, ddl snellirà procedimento amministrativo

Torna su
TriestePrima è in caricamento