EXPO: PRESENTATO VIDEO ARC FVG SU "SCIENZA BUONA DA MANGIARE"

Milano, 28 set - La scienza buona da mangiare. Energia per il Pianeta è il titolo del video realizzato dalle Produzioni televisive dell'Agenzia Regione Cronache (ARC) della Regione Friuli Venezia Giulia in collaborazione con AREA Science Park di Trieste, presentato oggi all'EXPO di Milano in occasione di Food Research and Innovation.

L'iniziativa si collega al ruolo del Friuli Venezia Giulia, che all'EXPO è capofila, insieme alla Provincia di Bolzano, di tutte le Regioni italiane sul tema della Ricerca e dell'Innovazione. Un ruolo che la Regione, grazie alla sua posizione geopolitica che la pone al centro di una rete di rinnovate e solide relazioni con il Centro e l'Est dell'Europa, ha declinato e interpretato all'interno di un sistema della conoscenza che vede - sul territorio - la presenza di tre università e di quasi 100 istituti di ricerca di livello nazionale e internazionale.

L'introduzione del video è affidata allo scrittore Mauro Corona e prende spunto da una frase di Marco Tullio Cicerone: Ut sementem fèceris, ita metes. Mieterai e di conseguenza mangerai ciò che avrai seminato: parole che ben si adattano al tema dell'Esposizione - Nutrire il Pianeta. Energia per la Vita - soprattutto perché possono essere interpretate come custodi del rispetto che deve accompagnare uno sviluppo compatibile e sostenibile.

L'obiettivo da raggiungere è - allora - quello di una Ricerca e di un'Innovazione che diventano elemento di snodo del quotidiano dei cittadini, delle imprese e delle istituzioni, pensando a legare la competitività dei sistemi locali per accompagnarli verso livelli più alti, rendendo i territori stessi protagonisti di sfide complesse proprio sui temi della nutrizione, della scienza e delle tecnologie.

All'interno di AREA, sicurezza alimentare e nutrizione, salute e salvaguardia del pianeta, sono fattori condivisi e impegni prioritari - temi cardine di EXPO - al centro di numerosi progetti di studio con diversi gruppi di lavoro impegnati in innovativi progetti in agricoltura e acquacoltura, in collaborazione con altri Enti di ricerca e con gli Atenei della regione.

Dai campi coltivati agli allevamenti, dall'industria di trasformazione ai metodi di conservazione, scienza e tecnologia hanno un ruolo importante nel soddisfare il fabbisogno alimentare globale così come nel garantire cibi sicuri e controllati sulle nostre tavole.

Anche la corretta gestione degli scarti alimentari, che possono essere trasformati da semplici e ingombranti rifiuti a fonti di energia o fertilizzanti per la terra, è un elemento importante per l'attivazione di quel circolo virtuoso auspicato da molti.

Partendo dal racconto di progetti nati in centri di eccellenza come ICGEB (Centro internazionale per l'ingegneria genetica e la biotecnologia) ed Elettra Sincrotrone Trieste, nelle Università di Trieste e di Udine o da startup tecnologiche, il documentario La scienza buona da mangiare. Energia per il Pianeta, presenta, attraverso la viva voce di ricercatori e ricercatrici, uno spaccato rappresentativo delle molte idee e delle ingegnose soluzioni che il sistema della conoscenza è in grado di offrire a un progresso rispettoso, sostenibile e diffuso.

ARC/Com/PPD



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, possibile anticipare appuntamenti fissati dopo 10/5

  • Legno-arredo: Bini, da bilancio Catas segnale positivo per il settore

  • Omnibus: Callari, soddisfazione per approvazione norme Cuc e demanio

  • Turismo: Bini, bando su Fondo rotazione per riqualificare strutture

  • Corpo forestale: Zannier, confermati funzioni e compiti

  • Covid: Riccardi, macchina vaccinale Fvg modulata a flussi consegne

Torna su
TriestePrima è in caricamento