rotate-mobile
Martedì, 30 Novembre 2021
Notizie dalla giunta

Famiglia: Rosolen, ok unanime della giunta al ddl politiche familiari

Udine, 15 ott - La Giunta regionale ha licenziato in via definitiva, dopo parere positivo all'unanimità del Cal, il testo del disegno di legge proposto dall'assessore regionale al Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia Alessia Rosolen in merito a "Disposizioni in materia di politiche della famiglia, di promozione dell'autonomia dei giovani e delle pari opportunità" con cui viene ridisegnato il sistema integrato delle politiche familiari.

"Con questa approvazione prosegue un percorso importante che riguarda una delle norme regionali a cui il governatore della Regione teneva di più; andiamo a ridisegnare l'intero perimetro del supporto e della messa in pratica di tutte le azioni trasversali a sostegno del sistema delle famiglie" è stato il commento dell'assessore a margine della seduta di Giunta. Il disegno di legge sarà portato entro ottobre all'esame delle Commissioni consigliari competenti per poi giungere in Aula per la discussione e l'approvazione definitiva, auspicabilmente, entro novembre.

L'obiettivo principale della norma è reinserire tutte le misure in un sistema integrato che vede nel nucleo familiare il destinatario principale degli interventi. Ulteriore obiettivo è quindi riunire misure attualmente frammentate in un sistema strutturale di opportunità e servizi che coinvolga tutti gli ambiti della vita e della società, con il fine ultimo di porre le basi per un deciso contrasto alla denatalità. La norma guarda alla funzione educativa della genitorialità, alla conciliazione dei tempi di vita e di lavoro, alla formazione, all'autonomia abitativa, allo sport e alla cultura e si rivolge alle famiglie e ai giovani con l'intento di fornire loro gli strumenti necessari a realizzare i propri progetti di vita. Uno di questi strumenti, novità della legge, è la Dote famiglia, una misura con la quale contribuire e sostenere tutte le attività complementari legate alla crescita dei ragazzi e le spese per il tempo libero delle famiglie.

Lo schema di legge introduce, inoltre, due documenti di programmazione triennale: il Piano delle politiche familiari e il programma dell'offerta formativa "zerosei" anni, oltre ad un Tavolo di consultazione e confronto composto da organi della Regione, rappresentanti delle amministrazioni locali e rappresentanti del terzo settore.

Le misure messe in campo hanno un valore complessivo stimato in 70 milioni di euro e andranno quindi ad impegnare una parte cospicua dei fondi regionali nella convinzione che questo investimento venga restituito alla collettività in termini di stabilità economica e sociale. ARC/SSA/ep



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Famiglia: Rosolen, ok unanime della giunta al ddl politiche familiari

TriestePrima è in caricamento