Fase 3: Zilli, Regioni chiedono accordo su fabbisogno finanziario

Trieste, 18 giu - "Un incontro politico urgente affinché il Governo si impegni a sottoscrivere un accordo con le Regioni e a risolvere le criticità emerse dalle minori entrate registrate, a causa dell'emergenza sanitaria e la conseguente crisi economica, che rischiano di minare gli equilibri di bilancio non solo del Friuli Venezia Giulia, ma di tutte le amministrazioni regionali".

È quanto affermato dall'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli, riferendo le ultime decisioni prese nella riunione della Conferenza delle Regioni e delle Province autonome.

"Il Governo dovrà fornire risposte certe su tempi, modalità ed entità della copertura finanziaria con la quale intende rispondere al fabbisogno dei territori - ha aggiunto l'assessore -. Finché non ci sarà chiarezza su questi temi, le Regioni sono pronte a disertare le prossime riunioni della Conferenza Stato- Regioni".

"Il Friuli Venezia Giulia - ha ricordato l'assessore - ha stimato in 700 milioni di euro le minori entrate del bilancio, mentre il riparto del fondo previsto a compensazione delle spese effettuate dalla Regione e legate all'emergenza ammonterebbe a 220 milioni di euro, cifra del tutto insufficiente a compensare il bilancio. Solo l'emergenza sanitaria in regione, tra spese dirette e minori ricavi, ha assorbito 150/160 milioni di euro". ARC/CCA/pph



In Evidenza

I più letti della settimana

Torna su
TriestePrima è in caricamento