Fase3: Ordinanza 18, apertura a trasporto pubblico transfrontaliero

Ripartenza anche di alcuni impianti di risalita

Trieste, 19 giu - Il governatore del Friuli Venezia Giulia Massimiliano Fedriga ha emanato l'ordinanza contingibile e urgente numero 18, recante ulteriori misure in materia di contenimento e gestione dell'emergenza epidemiologica da Covid-19 nell'ambito del Trasporto pubblico locale.

L'atto amministrativo, che entrerà in vigore da domani, sabato 20 giugno, oltre a confermare alcune modalità di svolgimento del trasporto pubblico locale, riavvia il trasporto pubblico transfrontaliero nel rispetto delle disposizioni previste dal Dpcm nazionale dell'11 giugno. Sempre in materia si prevede l'aumento della capacità di trasporto sui mezzi delle linee extraurbane, portandola al 60 per cento della capienza complessiva. Ciò avverrà consentendo anche il trasporto di passeggeri in piedi, solo subordinatamente alla collocazione sul pavimento dei mezzi di appositi marker indicanti i punti di posizionamento dei passeggeri durante il viaggio, nel rispetto delle norme sul distanziamento e delle altre norme di sicurezza.

Per quanto riguarda poi le attività di trasporto nei comprensori sciistici (funivie, funicolari e seggiovie), possono essere svolte a condizione che gli enti gestori diano attuazione alle disposizioni contenute nel DPCM 11/06/2020. A quelle indicazioni, gli enti gestori potranno dotarsi di ulteriori protocolli specifici contenenti misure di sicurezza operative aggiuntive, in particolare riguardo all'organizzazione degli spazi delle aree di attesa. Tutto ciò consentirà quindi di affiancare alla già attiva telecabina che porta in vetta al Lussari, l'avvio anche di quella del Tremol1 a Piancavallo, la seggiovia Siera a cima Sappada e il parco giochi di Tarvisio. Da luglio, inoltre, torneranno in funzione, come da programma di Promoturismo, anche gli altri impianti dei vari poli regionali.

Infine l'ordinanza conferma l'obbligo dell'utilizzo di mascherina, anche di stoffa, alle fermate/stazioni/autostazioni e all'interno dei servizi di trasporto pubblico, per la protezione del naso e della bocca. Confermata anche l'istituzione di uno specifico tavolo di lavoro regionale comprendente tutti i soggetti interessati, coordinato dall'Assessore regionale alle Infrastrutture e Territorio, per la definizione dei servizi TPL da attuare per l'anno scolastico 2020-2021 tenuto conto delle indicazioni derivanti dall'emergenza COVID-19, sia per il sistema dei trasporti, sia per il sistema scolastico. ARC/AL



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Riccardi, a breve decisione se proseguire con test massivi

  • Covid: Fedriga, dai dati Iss Fvg migliora, ma non abbassare la guardia

  • Ambiente: Scoccimarro, 2mln per avvio interconnessione acquedotti Fvg

  • Covid: Riccardi, con Prefetto Pn pianificato incontro con sindaci

  • Immigrazione: Roberti, parere negativo alle disposizioni del governo

  • Disabilità: Riccardi, Giornata mondiale spinge a fare sempre di più

Torna su
TriestePrima è in caricamento