Ferriera: Scoccimarro, 28/3 possibile accensione torce emergenza

Saranno l'effetto dello spegnimento dell'area a caldo

Trieste, 27 mar - "Oggi pomeriggio è previsto l'ultimo caricamento di carbon fossile nella cokeria, iniziando così ufficialmente lo spegnimento dell'area a caldo della Ferriera di Servola. Le fasi che seguiranno potrebbero generare degli effetti visivi; come già assicurato, grazie ad Arpa Fvg manterremo i cittadini informati, di modo che le procedure avvengano nella maniera più trasparente possibile, al fine di evitare allarmismi in una situazione già resa complessa dall'emergenza sanitaria in corso".

A renderlo noto è l'assessore regionale alla Difesa dell'ambiente, Fabio Scoccimarro, il quale ricorda "l'attuale fase storica dello stabilimento di Servola, che vedrà la dismissione dell'area a caldo per potenziare le attività industriali decarbonizzate".

L'assessore ribadisce inoltre che "l'attenzione degli organi di controllo e di sicurezza è massima. Il cronoprogramma prevede alcune giornate "rosse" dal punto di vista degli aspetti visibili all'esterno dello stabilimento, che comunque dovrebbero durare solo poche ore. Semplificando al massimo, nelle giornate di oggi e in particolare di domani, sabato 28 marzo, si verificherà una graduale riduzione della produzione del gas che porterà all'accensione automatica delle fiaccole di emergenza".

"Anche in questa fase - ricorda Scoccimarro - sono garantiti tutti i presìdi ambientali volti all'abbattimento delle sostanze inquinanti emesse. L'accensione delle torce di emergenza non comporta necessariamente impatti significativi sulla qualità dell'aria".

Arpa Fvg segue tutte le fasi del processo per assicurare un costante presidio ambientale durante le operazioni di spegnimento dell'area a caldo. Inoltre mette a disposizione online, sul proprio sito, le informazioni, i dati, le immagini e i filmati per documentare l'evento. ARC/MA/al



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Infrastrutture: Pizzimenti, 1,8 mln per banda larga nelle Pa

Torna su
TriestePrima è in caricamento