Festa Esercito: Regione Fvg solidale con forze armate

Trieste, 4 mag - Vicinanza e solidarietà alle forze armate, e in particolare al generale di Brigata Paolo Riccò, il quale lo scorso 25 aprile a Viterbo, a fronte delle parole ingiuriose pronunciate contro l'Esercito, ha dato l'ordine al picchetto di rompere le righe abbandonando la cerimonia.

Questo un passaggio del discorso pronunciato dall'assessore regionale alla Funzione pubblica del Friuli Venezia Giulia, oggi a Monfalcone, durante la manifestazione istituita dal Comune della città dei cantieri nel 2017 per celebrare la nascita dell'Esercito italiano.

L'esponente dell'Esecutivo regionale, ribadendo il fatto che l'occasione odierna rappresenti un momento di grande rilievo per le istituzioni del territorio, ha anche sottolineato come dalle divise dei nostri soldati traspaiano valori fondamentali, quali il sentimento di appartenenza alla comunità nazionale e l'amore per la Patria.

Agli uomini e alle donne dell'Esercito, come ha rimarcato concludendo la Regione, dobbiamo la condizione di libertà e di esercizio dei diritti democratici, in un contesto globale, problematico e contraddittorio sul piano dei princìpi, dove non sempre questo accade. ARC/GG/dfd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Carburanti: Scoccimarro, prorogato di un mese super sconto Zona 1

  • Cultura: Gibelli, dal 1/3 15 giorni per domande ristori fondo perduto

  • Lavoro: Rosolen, via a selezioni per corsi mirati per il turismo

  • Enti locali: Roberti, accordo Comuni Collio dimostra efficacia riforma

Torna su
TriestePrima è in caricamento