FIERE: BOLZONELLO, "PORDENONE PUNTA A DIALOGO CON SISTEMA NORDITALIA"

Pordenone, 5 mar - "La Fiera di Pordenone, oltre a essere attenta al sistema regionale, si sta ponendo come punto di riferimento per un sistema fieristico molto più ampio che va da Trieste fino ai confini veneti. Ciò le consente di giocare un'altra grande partita che è quella di diventare interlocutore principale del sistema espositivo del Nord Italia e in particolare quello lombardo. Pertanto il ragionamento da compiere sulle fiere regionali va oltre la fusione delle società per azioni, poiché il tema della tassazione comporta oggettive problematicità, e quindi è necessario andare invece verso una integrazione sulla visione e operatività delle due fiere regionali".

Lo ha affermato il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello inaugurando oggi la trentasettesima edizione di Ortogiardino, la Fiera dedicata al settore florovivaistico, che rimarrà aperta fino al 13 marzo.

L'evento si sviluppa su 30.000 metri quadrati di superficie distribuiti in sette settori e prevede la presenza di circa 300 espositori, mentre il pubblico complessivo atteso nelle giornate di manifestazione si attesta intorno alle 65.000 unità. Ortogiardino è una Fiera che si rivolge non solo ai professionisti del settore (vivaisti, floricoltori, produttori e rivenditori di attrezzature e prodotti per la cura del giardino e dell'orto) ma anche a tutti coloro che amano i fiori, le piante e il giardinaggio e che più in generale hanno a cuore l'ambiente e la cura del territorio.

A tal proposito Bolzonello ha evidenziato come "eventi quali Ortogiardino si innestano perfettamente nel nostro sistema economico regionale. Questa Fiera infatti propone una visione green  a 360 gradi coinvolgendo molti settori tra cui quello della casa. L'architettura legata al verde è ormai un must  e questa Fiera diventa un punto di riferimento per l'economia legata alla bioedilizia, facendo tendenza per quanti si occupano di questo settore produttivo".

Il vicepresidente della Regione ha sottolineato inoltre il fatto che "proprio la capacità di uscire dall'evento in sé per intercettare altri comparti correlati, rappresenta uno dei motivi di grande successo di questa Fiera, che richiama ogni anno migliaia di visitatori - ma anche di tecnici del settore - da tutta Italia e da fuori i confini nazionali".

La Regione è presente all'interno dell'evento fieristico con uno stand  al Padiglione 8 legato al Programma di Sviluppo Rurale (PSR) 2014-2020. Lo spazio espositivo, strutturato con un layout  vivo, è stato allestito utilizzando piante autoctone fornite dai vivai forestali regionali. L'intento è quello di sottolineare come nel PSR i temi dello sviluppo agricolo si armonizzano con quelli legati alla tutela dell'ambiente.

ARC/AL/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento