rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Finanza locale: Roberti, prime linee guida verso imposta immobiliare

"Per i Comuni ruolo di decisori protagonisti"

Trieste, 30 dic - "Puntiamo ad assicurare ai Comuni autonomia di scelta e di manovra sulle aliquote della futura imposta locale immobiliare".

Lo ha detto l'assessore regionale alle Autonomie locali Pierpaolo Roberti commentando le linee guida per l'attività normativa regionale in materia di tributi locali che sono state presentate oggi in Giunta regionale.

"Si tratta di un passaggio molto importante - ha spiegato Roberti -: il Comitato tecnico ha messo a punto la traccia che farà da base all'attività di concertazione con tutti i portatori d'interesse al fine di pervenire a un documento che sia più condiviso possibile, proponga soluzioni alle criticità del sistema tributario e indirizzi le scelte per una politica fiscale basata sulle specificità del territorio regionale. Le pietre miliari che hanno reso possibile questo percorso - ha spiegato l'assessore - sono il recepimento dell'accordo finanziario Stato Regione del 2019 Fedriga-Tria e l'affermazione di un sistema integrato di finanza regionale voluto da questa Giunta che rende i Comuni del Friuli Venezia Giulia attori protagonisti e corresponsabili delle scelte anche sui tributi".

Accanto all'autonomia dei Comuni, il Comitato tecnico, i cui lavori sono stati coordinati dallo stesso assessore Roberti, propone di non prevedere esclusioni dalla base imponibile lasciando spazio di manovra in termini di aliquote. Tutti i beni perciò dovranno essere soggetti al tributo, anche quindi l'immobile adibito ad abitazione principale. Il risultato di non incidere sul contribuente potrà essere ottenuto attraverso l'azzeramento dell'aliquota. Vengono raccomandate inoltre diverse aliquote standard per incontrare interessi particolari e interventi prioritari sulle aliquote per la realizzazione della politica fiscale regionale.

La proposta di linee guida, come detto, costituisce il documento tecnico-politico sul quale la cabina di regia del Tavolo di concertazione si confronterà ora con gli stakeholder del territorio regionale per definire la versione definitiva delle linee stesse. La cabina di regia sarà presieduta dall'assessore alle Autonomie locali e costituita con i rappresentanti dei Comuni nominati dall'Anci Fvg. "Il Tavolo - ha rilevato Roberti - è stato pensato dunque come un luogo di condivisione delle scelte programmatiche e di indirizzo, deputato al confronto di merito e dei riflessi generali tecnico-normativi con i rappresentanti dei portatori di interesse, quali categorie produttive, sociali, organizzazioni sindacali, associazioni di cittadini". L'assessore ha infine ricordato "un altro aspetto qualificante di questo iter: la collaborazione con le Province autonome di Trento e Bolzano con cui è stata stipulata un'alleanza interistituzionale che rafforza la partita dell'autonomia e permetterà di trovare soluzioni idonee e preventive di fronte ad eventuali contenziosi istituzionali. Anche qui il fine ultimo e tangibile - ha concluso Roberti - è migliorare i servizi erogati ai cittadini". ARC/PPH



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Finanza locale: Roberti, prime linee guida verso imposta immobiliare

TriestePrima è in caricamento