Finanze: Giunta Fvg approva ddl assestamento da 30 mln di euro

Priorità: lavoro, famiglie e scuole. Incentivi a chi assume

Trieste, 22 lug - Sostegno al mondo del lavoro, alle famiglie e alle scuole: sono le priorità dell'assestamento di bilancio della Regione Friuli Venezia Giulia che conta su 30 milioni di euro e il cui disegno di legge è stato approvato dalla Giunta nella seduta di oggi a Trieste.

Rispetto a un avanzo complessivo di 98 milioni, l'Amministrazione del Friuli Venezia Giulia ha deciso di impiegarne per ora 30, tenendo conto dell'esito del negoziato Stato-Regioni sulle risorse finanziarie ma anche dell'incognita legata alla voce sanità, che richiede, come ha spiegato l'assessore regionale alle Finanze, un atteggiamento prudenziale nell'impiego dei fondi pubblici. Nella trattativa con il Governo il fronte del riconoscimento delle spese sanitarie derivante dall'emergenza rimane, infatti, ancora aperto.

La posta più cospicua dei 30 milioni è indirizzata al lavoro e all'istruzione, con 9 milioni complessivi, 2 dei quali dedicati a una nuova misura voluta dal governatore della Regione e destinata a finanziare agevolazioni alle aziende insediate in Friuli Venezia Giulia che assumono dipendenti, con incentivi a fondo perduto stimati in 10mila euro a lavoratore, secondo un regime compatibile con l'attuale sistema degli aiuti di Stato. Un milione dei 9 dedicati alle politiche del lavoro e istruzione va all'utilizzo dei disoccupati nei cantieri, mentre 700mila euro irrobustiscono il contenimento delle rette per i servizi della prima infanzia.

Al sostegno delle spese degli studenti per il trasporto pubblico locale la manovra estiva regionale destina 3 milioni, con la novità di estendere il beneficio anche alle tratte urbane dal prossimo settembre. Il Friuli Venezia Giulia ospiterà l'Eyof invernale 2023, il Festival olimpico della gioventù europea, per il quale l'assestamento stanzia 7 milioni di euro. Accanto 2,6 milioni per la viabilità, l'economia viene supportata con 2 milioni alle Camere di commercio, confermando così il rifinanziamento della legge 30 voluto dall'attuale Amministrazione regionale, con 2 milioni all'Autorità di sistema portuale del mare Adriatico orientale per spese di funzionamento e infrastrutture e con 500mila euro riservati allo scorrimento delle graduatorie su infissi e fotovoltaico.

La Regione investe nell'assestamento, con il ddl approvato oggi, 1,4 milioni per la ripresa in sicurezza dell'attività teatrale ai fini di garantire il distanziamento sociale nelle sale. Infine, 1,5 milioni vanno al finanziamento dell'accordo di programma per la realizzazione del parco dei dinosauri di Duino-Aurisina.

Alla manovra estiva, come ha confermato l'assessore alle Finanze, seguirà un successivo assestamento autunnale, che metterà a disposizione della comunità regionale altre risorse allorché sarà più definito il quadro generale dei rapporti con lo Stato sotto il profilo finanziario e in particolare il tema del rimborso delle spese sanitarie sostenute dalla Regione autonoma per fronteggiare la pandemia. ARC/PPH/ma



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, Pordenone Calcio a Lignano aumenterà attrattività

  • Covid: Riccardi, piano pandemico Asugi rafforza ospedali e territorio

  • Agroalimentare: Zannier, a Caseus Veneti protagonisti i caprini Fvg

  • Covid: Riccardi, piano Asufc con ospedale e territorio per fase 2

  • Covid: Riccardi, su Rsa Sacile rispettiamo competenza professionisti

  • Cultura: Gibelli, Festival giornalismo aperto a confronto opinioni

Torna su
TriestePrima è in caricamento