Fondi Ue: Zilli, insieme ai giovani miglioriamo programmazione 21-27

Trieste, 31 mar - "Siamo convinti che da questa grave crisi, che sta colpendo duramente anche i giovani, usciremo ancora più rafforzati con valori e obiettivi nuovi. Nel prossimo futuro avremo sempre più bisogno di cittadini attivi e consapevoli in grado di conoscere e utilizzare al meglio gli strumenti finanziari messi a disposizione dall'Unione europea per creare lavoro e gettare le basi per sviluppare attitudini e aspirazioni di chi fa parte di questa grande comunità". Lo ha affermato l'assessore alle Finanze, Barbara Zilli, nel corso dell'evento finale di "Eu-Move - L'Europa si muove nella tua direzione", un progetto di alternanza scuola-lavoro finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia attraverso il Por Fesr 2014-2020, realizzato in collaborazione con l'Autorità di Gestione, l'Agenzia per la coesione territoriale e la Commissione europea. "I giovani che hanno partecipato a questo progetto - ha ricordato Zilli - sono diventati veri e propri ambasciatori del Por Fesr. Nonostante le difficoltà causate dalla pandemia, gli studenti hanno contattato, infatti, alcune aziende e amministrazioni locali che hanno utilizzato questo strumento europeo per verificarne i risultati concreti raggiunti soprattutto in favore del territorio". "Eu-Move" ha coinvolto i Comuni di Udine e di Gorizia e imprese importanti del Friuli Venezia Giulia come Moroso, Biopharma, beanTech, Solari, Ape Research/Uniud e Monte Carlo Yachts. "Si è trattato di una attività di monitoraggio civico da parte dei giovani che - ha spiegato l'assessore - ci consentirà di migliorare le nostre progettualità in vista della programmazione europea 21-27, riducendo il rischio di sprecare risorse importanti come accaduto in passato". Dopo le interviste sul campo, per raccontare in modo creativo le best practice monitorate, gli studenti, suddivisi in 8 gruppi di lavoro, hanno realizzato alcuni prodotti comunicativi - video, brochure, presentazioni digitali - che sono stati presentati nel corso dell'evento odierno svoltosi in modalità telematica. Oggi è stata anche stilata la classifica finale sulla base delle valutazioni fatte da giurie giurati qualificate. Al primo posto troviamo il gruppo Ige, composto da studenti del liceo classico Stellini e del liceo scientifico Copernico, entrambi istituti di Udine, che hanno analizzato i risultati della Moroso di Tavagnacco (Udine). Secondi sono arrivati i ragazzi di New Six dello Stellini che hanno studiato il caso Biofarma, mentre la terza piazza è stata conquistata da Ape dell'Isis Stringher di Udine che si è focalizzata sul Comune di Udine. Quarto posto per il gruppo Cortana dello Stellini che si è occupato della Solari e quinta posizione per Europolo del liceo scientifico Duca degli Abruzzi di Gorizia che ha studiato i risultati ottenuti da Monte Carlo Yachts. Ai vincitori sono andati premi speciali e i voucher per la cultura del Friuli Venezia Giulia. "L'obiettivo dell'Amministrazione regionale - ha sottolineato Zilli in conclusione - è quello di diffondere una conoscenza più approfondita delle politiche comunitarie, del ruolo delle istituzioni nello sviluppo dei programmi operativi e nella gestione dei fondi strutturali e di investimento europei". ARC/RT/ep


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, supporto Confindustria Pn accelera campagna in Fvg

  • Cultura: Gibelli, mostra Manara a Paff di Pn segnale per ripartenza

  • Terremoto: Fedriga, riscoprire il senso di comunità

  • Turismo: Bini, 36 mln per infrastrutture e impianti montagna

  • Terrorismo: Zannier, bene Stato garantisca giustizia a vittime

Torna su
TriestePrima è in caricamento