Foreste: Zannier a 50° Cfr, giovani leve imparino spirito di corpo

Moimacco (Ud), 19 ott - "Il Corpo forestale regionale, di cui oggi festeggiamo il cinquantesimo anniversario di fondazione, è una struttura radicata sul territorio, che collabora attivamente con la comunità mettendo sempre al primo posto quella forma di buon senso che permette di raggiungere al meglio tutti gli obiettivi e merita quindi di essere garantito e anzi rafforzato nella sua autonomia".

Lo ha ribadito l'assessore regionale alle Risorse forestali e Montagna Stefano Zannier intervenendo al momento celebrativo per festeggiare l'anniversario di costituzione del Corpo forestale regionale, organizzato a Villa De Claricini Dornpacher di Bottenicco di Moimacco con un ricco programma musicale che ha visto anche la partecipazione del maestro Valter Sivilotti, del duo di giovani musicisti del Conservatorio Giuseppe Tartini di Trieste Reka Zhuri e del coro Vocinvolo della scuola Ritmea di Udine.

Zannier, ricordando che è in fase di elaborazione la nuova norma regionale per il settore, ha tracciato le due esigenze principali per garantire operatività al Corpo: rinnovamento delle dotazioni e ritorno alla specificità dei compiti assegnati. "L'indebolimento a causa di dotazioni obsolete deve finire e occorre investire ma - ha aggiunto l'assessore - la priorità è anche quella di riassegnare e ricollocare le funzioni, smettendo di affidare agli operatori compiti che snaturano il ruolo del Corpo forestale".

Nell'annunciare che a breve vi saranno nuovi reclutamenti, l'assessore - a cui nell'occasione è stato donato un violino realizzato con il legno proveniente dal recupero di alberi abbattuti con la tempesta Vaia - si è rivolto a dirigenti e dipendenti con maggiore esperienza, chiedendo uno sforzo per "trasmettere alle nuove generazioni quello spirito di corpo e di servizio che ha permesso al Cfr di essere caposaldo nella difesa attiva del patrimonio boschivo e dell'ambiente in tutti questi anni".

Il Corpo forestale della Regione Friuli Venezia Giulia è stato istituito con la legge regionale n. 36/1969 ed è costituito da 250 unità, di cui 168 operanti nelle Stazioni forestali. Negli uffici dei vari servizi dell'Area foreste e territorio operano 70 persone con la qualifica Cfr, mentre altri 12 appartenenti al corpo prestano la loro opera presso altri uffici ( Procure della Repubblica, Ente Tutela Pesca, Uffici regionali a Bruxelles). ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Università: Rosolen, circa 450mila euro per studenti in affitto 2020

  • Covid: Riccardi, c'è attenzione su crescita casi positività in Fvg

  • Salute: Riccardi, con odontoiatria a Monfalcone più risposte

  • Attività produttive: Bini, artigianato esempio di resilienza e ripresa

Torna su
TriestePrima è in caricamento