Foreste: Zannier, Festa Alberi per insegnare rispetto natura a giovani

Cividale del Friuli (Ud), 21 nov - "Dobbiamo favorire la diffusione tra i più giovani della consapevolezza al rispetto delle risorse forestali e dell'ambiente boschivo, affinché il rispetto per le piante entri a far parte della loro formazione e permetta lo sviluppo di una generazione di cittadini sensibile alla gestione sostenibile di questo patrimonio essenziale per la comunità".

Lo ha affermato oggi a Bosco Romagno (Cividale del Friuli, Udine) l'assessore alle Risorse forestali del Friuli Venezia Giulia, Stefano Zannier, a conclusione della giornata della Festa degli Alberi, un'occasione per 150 alunni delle scuole primarie di Udine e Cividale del Friuli per avvicinarsi a un ambiente boschivo in gran parte a loro ancora sconosciuto.

La Festa, svoltasi all'interno della proprietà regionale di Bosco Romagno, rappresentava l'ultimo evento per celebrare i 50 anni della fondazione del Corpo forestale Fvg. Per rimarcare la ricorrenza e lasciare ai bambini intervenuti un ricordo indelebile della giornata, i Forestali hanno accompagnato gli scolari lungo i sentieri, aiutandoli poi a piantare cinquanta alberi tra carpini, faggi e altri latifoglie in sostituzione di una serie di grandi pioppi che erano presenti sui colli del Bosco Romagno e che, come è stato spiegato, sono stati abbattuti dei mesi scorsi dai Forestali per motivi di sicurezza.

"Un'occasione - ha detto Zannier - per far conoscere e apprezzare ai nostri piccoli ospiti il concetto di gestione sostenibile delle risorse forestali, attività che vede la Regione costantemente impegnata nel favorirne una corretta fruizione contrastando comportamenti non corretti che - ha sottolineato - potrebbero arrecare danno a questo habitat e, di conseguenza, anche all'intera comunità regionale".

Nell'occasione, l'assessore Fvg ha inaugurato simbolicamente una panchina ricavata in un tronco tra quelli abbattuti in precedenza dalla Forestale, ora destinata al book-sharing, ovvero al prestito gratuito dei libri da lettura.

Scolpita nella falegnameria del Corpo forestale a Fusine, in Val Romana, assieme a una grande fontana di legno che ora dispensa l'acqua a poca distanza, la panchina è stata collocata a poca distanza dal centro visite del Bosco Romagno e dispone di un cassettone capace di resistere alle intemperie dove sono disposte pubblicazioni e libri sul bosco, sulla risorsa legno e, in generale, sulle ricchezze forestali del Friuli Venezia Giulia.

"Quello creato dai Forestali - ha commentato ancora Zannier - è un sito suggestivo atto a favorire la conoscenza del patrimonio boschivo della nostra regione, consentendo ai visitatori del parco di trascorrere qualche pausa di completo relax immergendosi nella lettura, prima o dopo un'escursione a piedi lungo i sentieri tracciati d nel bosco o, semplicemente, per ammirare la suggestione dell'ambiente naturale circostante".

Ai giovanissimi partecipanti alla giornata, assieme a un ricordo della risorsa legno, sono state consegnate pubblicazioni creare per divulgare a livello scolastico la cultura della sostenibilità ambientale. ARC/CM/fc



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Casa: Fedriga, ordinanza Tribunale Udine discrimina cittadini italiani

  • Porto vecchio: Fedriga, accordo fondamentale per attrarre investimenti

  • Covid: Bini, da 18/3 ristori da 500 a 10mila euro ad attività in crisi

  • Sicurezza: Roberti, necessario far luce su contatti passeur-terroristi

  • Vaccini: Fedriga, certezze su dosi e tempi

  • Covid: Riccardi, da 8/3 potenziati vaccini over80 in Asugi Asufc Asfo

Torna su
TriestePrima è in caricamento