FORMAZIONE: APPROVATI STANDARD PER OTTENIMENTO QUALIFICA OS

Trieste, 12 mar - Via libera della Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia a due delibere, proposte dall'assessore al Lavoro e alla Formazione Loredana Panariti di concerto con l'assessore alla Salute Mariasandra Telesca, che definiscono Indirizzi e standard formativi per il conseguimento della qualifica di operatore sociosanitario e gli Standard formativi per il conseguimento della qualifica di operatore socio sanitario - Misure compensative per le persone in possesso del diploma di tecnico dei servizi sociali o tecnico socio sanitario conseguito presso gli Istituti Professionali di Stato (IPS).

I due documenti poggiano le loro basi su un provvedimento del 2001 nel quale la Conferenza Stato - Regioni sanciva un accordo tra il ministero della Salute e le stesse Regioni per l'individuazione del profilo professionale dell'Operatore Socio Sanitario (OSS) e la definizione dell'ordinamento didattico dei relativi corsi di formazione, a cui ha fatto seguito un decreto legislativo del 2013 che definiva i livelli essenziali delle prestazioni.

"Provvedimenti che - ha spiegato l'assessore - rendono necessaria da subito una omogeneità nel territorio regionale nella realizzazione dei corsi di formazione per il conseguimento della qualifica di OSS nelle more della definizione, a livello nazionale, del profilo di competenze relative alla stessa qualifica".

Parallelamente all'aggiornamento degli standard  formativi per la formazione iniziale dell'OSS, si è proceduto a delineare anche il percorso formativo a favore dei diplomati presso gli IPS, in possesso quindi del diploma di tecnico dei servizi sociali o tecnico dei servizi socio sanitari, che desiderino conseguire l'ulteriore titolo di OSS.

ARC/RU/ppd



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Vaccini: Riccardi, con centro Tarvisio si potenzia offerta in montagna

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

  • Finanze: Zilli, 'Scriptorium' San Daniele brilla per arte e generosità

Torna su
TriestePrima è in caricamento