Formazione: Rosolen, on line opportunità di volontariato per i giovani



Udine, 7 giu - "Grazie a questo progetto finanziato dalla Regione e dai suoi importanti partner trasmettiamo ai giovani il valore del fare parte attiva della società, importantissimo nel momento in cui gli adolescenti si affacciano all'età adulta".

Lo ha affermato l'assessore regionale al Lavoro, formazione, istruzione, ricerca, università e famiglia Alessia Rosolen, a margine dell'incontro-dibattito "In rete per i giovani" che si è svolto oggi a Udine all'Istituto "Arturo Malignani" promosso dalla rete "Open Door: conosco, capisco, imparo".

Gli interventi hanno proposto riflessioni intorno ai temi scuola/volontariato, sport/volontariato e alle modalità di incontro tra offerta e ricerca di opportunità di volontariato, in particolare per i giovani tra i 16 e i 19 anni. È stata presentata, infatti, la piattaforma web "www.open-door.it" grazie alla quale i giovani potranno conoscere le opportunità esistenti per fare un'esperienza nel mondo no profit: tante sono le possibilità e la varietà dell'offerta, dalla cultura allo sport, dal settore socio-assistenziale alla cooperazione.

La piattaforma è stata sviluppata in seno all'omonimo progetto "Open Door: conosco, capisco, imparo", finanziato dalla Regione Friuli Venezia Giulia con fondi del Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, che vede capofila Mondo 2000, l'associazione di volontariato del Collegio del Mondo Unito dell'Adriatico insieme ad altre diciasette associazioni del Fvg che si sono messe in rete con scuole e centri giovanili per avvicinare gli adolescenti al mondo no profit con percorsi di volontariato.

"Open Door: conosco, capisco, imparo" guarda all'esperienza di volontariato come a un percorso di formazione e crescita per i ragazzi più giovani, ed è per questo che ha inteso unire le forze per facilitare l'incontro tra enti del terzo settore, le scuole, i centri di aggregazione e i giovani. La piattaforma sviluppata ha riscosso molto interesse anche dal MIUR regionale che l'ha definita semplice e accattivante per i ragazzi. Sono già tante le scuole che chiedono di accreditarsi al portale per stipulare accordi con le diverse realtà di volontariato dove poter inviare gli studenti per un'esperienza formativa.

Le caratteristiche del progetto Open Door, la valenza degli obiettivi progettuali e la ricaduta degli output previsti rispetto alle opportunità e alle esperienze che si prevede di offrire ai giovani in ambito solidaristico sono perfettamente coerenti con gli obbiettivi che il Centro Servizi Volontariato ha in materia di promozione del valore del volontariato fra le nuove generazioni. Per tale ragione è stata avviata una collaborazione concreta tra il CSV e le associazioni in partenariato nel progetto che è stata formalizzata al termine dell'incontro odierno con la firma di un protocollo d'intesa, aperto anche a future sottoscrizioni. ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

  • Turismo: Bini, Fvg propone a ministro Fondo di rotazione nazionale

  • Consorzi: Bini a Cosef, va superata fase commissariale ex Aussa-Corno

  • Finanze: Zilli, Regione plaude a risultati Ucit Srl sull'intero Fvg

Torna su
TriestePrima è in caricamento