Venerdì, 24 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

Formazione: Rosolen, prosegue collaborazione con Esercito e Regione

Conclusa oggi fase pratica I corso professionale per personale dell'Esercito Italiano

Udine, 4 ago - "Si conclude oggi il primo corso di formazione nato dalla collaborazione tra l'Amministrazione regionale e l'Esercito Italiano. Un progetto che nasce dalla volontà di promuovere sul territorio un percorso di crescita e collaborazione con le Forze Armate e dalla condivisione con le stesse del medesimo quadro di valori, tra cui coraggio e spirito di sacrificio, di cui oggi più che mai c'è bisogno".

Così l'assessore regionale a Lavoro, Formazione e Istruzione, Alessia Rosolen, a margine dell'evento conclusivo del percorso formativo per impiantisti elettrici, frutto della collaborazione tra la Regione Friuli Venezia Giulia e l'Esercito Italiano, che ha coinvolto in totale 16 giovani militari di stanza sul territorio regionale. Il percorso si è svolto nell'ambito del protocollo siglato tra Regione ed Esercito e finalizzato all'attivazione di percorsi formativi professionalizzanti per giovani appartenenti alle forze armate impegnati in azioni umanitarie in contesti nazionali e internazionali.

Le attività formative previste dal protocollo sono erogate da enti di formazione professionale accreditati del territorio regionale e progettate per offrire ai giovani in divisa la possibilità di acquisire competenze certificate spendibili nel mercato del lavoro anche al termine, eventualmente, del proprio periodo di servizio. I corsi sono stati costruiti sulla base di esigenze specifiche, richieste dai contesti e dalle situazioni anche di emergenza in cui il personale militare si trova ad operare.

Il percorso per impiantisti elettrici si è articolato in due moduli: un primo modulo formativo di 400 ore "Tecniche di impiantistica elettrica", iniziato il 19 aprile e concluso il 6 luglio e svolto dall'ente di formazione Enaip di Udine mentre un secondo modulo di 150 ore "Tecniche per l'installazione e manutenzione di impianti speciali", svolto dall'Enfap di Gorizia, è iniziato lo scorso 7 luglio e si conclude oggi. La Forza Armata provvederà ora a dare continuità al percorso formativo dei 16 partecipanti con uno stage di 100 ore, che consentirà, a quanti vorranno intraprendere un percorso di certificazione delle competenze, di acquisire una qualifica riconosciuta a livello nazionale.

"Un'intesa - prosegue Rosolen - che a settembre darà vita ad ulteriori e specifici percorsi per incrementare le competenze professionali degli uomini e delle donne dell'Esercito Italiano di stanza in regione in modo che, in caso di eventuale conclusione del percorso militare, possano diventare un valore per la nostra comunità. Il progetto proseguirà con l'attivazione, nel prossimo autunno, di altri tre percorsi in tecniche di lavorazione del legno e lavorazioni edili. A seguire, entro la fine dell'anno, saranno avviati ulteriori corsi per impiantisti termoidraulici".

"Il protocollo siglato a settembre dello scorso anno - spiega l'assessore regionale - attua quanto previsto dalla legge regionale 13/29 che autorizza azioni formative rivolte al personale militare in servizio in Friuli Venezia Giulia e ha previsto lo stanziamento di 200 mila euro per la creazione di 7 corsi".

In occasione della giornata conclusiva del corso formativo per impiantisti elettrici, è stato organizzato un incontro in modalità videoconferenza, al quale hanno partecipato i rappresentanti della direzione regionale Lavoro, formazione istruzione e famiglia e, per l'Esercito Italiano, il generale di Brigata Luigi Postiglione, comandante della Brigata Genio in rappresentanza del comandante del Comando Genio, generale di Divisione Gianpaolo Mirra e i rappresentanti degli Enti di formazione coinvolti nel progetto.

Il generale Postiglione ha sottolineato come la sinergia di capacità, forze e competenze tra istituzioni ed enti, di cui il protocollo è un esempio, sia la chiave di successo per portare a termine questo progetto congiunto e poterne sviluppare altri in futuro. Da qualche anno le Forze armate hanno rivitalizzato in maniera continua e crescente la propria capacità nell'ambito infrastrutturale, con specifiche competenze in capo al personale effettivo, per interventi nel proprio ambito sia in Patria che nelle basi all'estero, sia in supporto alle popolazioni colpite da calamità naturali, in operazioni congiunte con Protezione civile e soccorritori su tutto il territorio nazionale. Il modello, avviato in Friuli Venezia Giulia e Veneto, potrebbe essere esteso ad altre regioni; contatti sono stati già avviati con Campania, Puglia e Lazio.

Nel corso del suo intervento, il comandante della Brigata Genio ha espresso piena soddisfazione per i risultati conseguiti dai 16 graduati dell'Esercito nell'ambito del corso per istallatore di impianti elettrici, sottolineando, inoltre come l'impegno di tutte le parti in causa e la ferma volontà di superare ogni eventuale criticità incontrata lungo il percorso, abbia portato ad un'effettiva concretizzazione di quanto siglato nel protocollo.

ARC/Com/LP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Formazione: Rosolen, prosegue collaborazione con Esercito e Regione

TriestePrima è in caricamento