Formazione: Rosolen, Regione investe ancora su comparto legno arredo

Siglato a San Giovanni al Natisone accordo per nuove attività formative Udine, 8 apr - "Con il protocollo che abbiamo siglato oggi a San Giovanni al Natisone, frutto della sinergia di numerosi soggetti sia pubblici che privati e nato anche grazie all'impulso dei Comuni del Distretto della sedia, daremo concreta risposta al fabbisogno delle aziende del territorio: si tratta di un altro importante tassello che coinvolge tutte le associazioni di categoria nella filiera del legno arredo e che rinnoverà completamente gli schemi formativi per orientarli verso una componente innovativa e digitale, preziosa per i giovani in cerca di prima occupazione, ma anche per ricollocamenti e la riqualificazione dei lavoratori già impiegati nel comparto". Lo ha sottolineato l'assessore regionale al Lavoro, Istruzione e Formazione Alessia Rosolen a margine della firma del protocollo di collaborazione avvenuta tra le amministrazioni comunali di San Giovanni al Natisone, Manzano, Corno di Rosazzo e Pavia di Udine, l'EnAip Fvg, la Fondazione "Casa dell'Immacolata di don Emilio de Roja", Confindustria Udine, Unione Artigiani Piccole e Medie Imprese - Confartigianato, Confapi Fvg, il Cluster Legno Arredo e Sistema casa. "Si tratta di un ulteriore passo che segue quelli effettuati negli scorsi mesi - ha ricordato Rosolen -, ovvero l'attivazione dei corsi di formazione specializzante; la modifica del curriculum presso l'Isis Malignani, che ha consentito di attivare nell'indirizzo Meccanica, Meccatronica ed Energia una terza, quarta e quinta sperimentale con competenze professionali riferibili alle tecnologie per l'arredo e materiali del made in Italy; l'inserimento a Udine del laboratorio per tessuti imbottiti presso la Casa dell'Immacolata. La Regione continuerà adesso con questo protocollo ad investire su scuola e formazione con l'obiettivo di attivare iniziative esclusivamente legate ai reali fabbisogni del territorio". Tutta la filiera conta 2000 imprese, 22 mila lavoratori (il Friuli Venezia Giulia si colloca al terzo posto in ambito nazionale in termini di numerosità degli addetti, secondo dati Federlegno 2019) e un fatturato di 3,5 miliardi che vale il 14% dell'intero fmanufatturiero regionale. "Sono numeri che da soli spiegano quale sia il valore di questo comparto e quanto sia importante attivare percorsi altamente specializzanti per consentire che esso resti un'eccellenza della nostra regione", ha detto ancora Rosolen, ringraziando il cluster Legno e Arredo e in particolare il sindaco Carlo Pali a nome delle amministrazioni comunali del Distretto della Sedia coinvolte. Con la sottoscrizione del protocollo le attività prenderanno subito corpo e riguarderanno attività seminariali, workshop e convegnistica; formazione breve in modalità blended (aula/laboratorio + e-learning); formazione finalizzata all'acquisizione di un titolo; organizzazione di visite di studio e seminari in aziende del settore; gestione di mobilità all'estero e aggiornamento linguistico, trainingship in aziende, visite di studio presso imprese estere per giovani disoccupati o inoccupati; partecipazione a progetti complessi regionali, nazionali ed europei per lo sviluppo delle conoscenze e competenze del settore dei prodotti "made in Italy". Con il protocollo viene costituito anche un comitato tecnico delle "Professioni del made in Italy regionale - Filiere Legno Arredo e Imbottito" composto dai refenti per l'attuazione dell'accordo che si riunirà per concordare attività, fornire istruzioni operative e garantire collaborazione reciproca secondo un calendario concordato annualmente. ARC/EP/al


In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento