Domenica, 25 Luglio 2021
Notizie dalla giunta

Friulano: Roberti, oltre 22 mln per nuovo Piano politica linguistica

Trieste, 16 lug - "Con il nuovo Piano di politica linguistica per la lingua friulana nei prossimi cinque anni daremo un forte impulso all'uso sociale della lingua friulana e al suo sviluppo come codice linguistico adatto a tutte le situazioni della vita moderna".

Lo afferma l'assessore alle Lingue minoritarie, Pierpaolo Roberti, dopo l'approvazione da parte della Giunta regionale del Pgpl per il quinquennio 2021-2025 proposto dall'Agenzia regionale per la lingua friulana (Arlef). Si tratta di un piano che prevede una serie di interventi per oltre 22 milioni di euro (per la precisione 22 mln e 260mila euro).

"Più di 19 mln di euro sono già previsti a bilancio - spiega Roberti -. Alla Regione è richiesto concretamente uno sforzo aggiuntivo complessivo di euro 3.139.500 per un Piano che lo scorso anno non è stato possibile predisporre a causa dell'emergenza epidemiologica da Covid-19".

Il Pgpl 2021-2025 è suddiviso in due sezioni: la prima, concernente le premesse metodologiche, ha l'obiettivo di svolgere un'attenta analisi della situazione della lingua friulana, valutando i risultati del Piano precedente, approfondendo gli aspetti sociolinguistici sia attuali che futuri fino al 2050 e analizzando il quadro sia giuridico che finanziario.

La seconda, relativa al piano d'azione, propone invece una serie di investimenti per la tutela e per lo sviluppo della lingua friulana, quantificando i relativi oneri finanziari.

"Attraverso il Pgpl - ricorda Roberti - garantiamo ai cittadini di lingua friulana l'esercizio dei diritti linguistici e riusciamo a perseguire una politica linguistica unitaria, mediante il coordinamento delle azioni programmate da altri enti e istituzioni pubbliche e private. Vengono inoltre stabilite le priorità delle misure della Regione nel settore dell'istruzione e fissati i criteri per gli interventi sui mezzi di comunicazione e a favore delle realtà associative".

Tra i numerosi progetti obiettivo del Piano troviamo anche la realizzazione di un dizionario e di una grammatica, la formazione di professionisti specializzati e di amministratori e dipendenti pubblici, l'implementazione di prodotti audiovisivi e di doppiaggi in "marilenghe", il potenziamento della presenza sui social network con la creazione anche di un Canale Youtube e di un sito internet con contenuti ludici per bambini dai 3 ai 10 anni e l'attuazione di progetti europei ed internazionali per lo sviluppo nelle scuole di un'educazione plurilinguistica.

Dopo l'odierno via libera preliminare da parte della Giunta, l'iter di approvazione del Pgpl prevede adesso il parere della Commissione consiliare competente, cui seguirà l'ok definitivo dell'esecutivo regionale e il decreto del Presidente della Regione. ARC/RT/ep



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Friulano: Roberti, oltre 22 mln per nuovo Piano politica linguistica

TriestePrima è in caricamento