FRIULANO/TEDESCO: RIPARTO DA 345 MILA EURO PER SPORTELLI ENTI LOCALI

Udine, 4 dic - La Giunta regionale del Friuli Venezia Giulia, su proposta dell'assessore alla Cultura Gianni Torrenti, ha approvato il programma di riparto delle assegnazioni statali pari a 345.799,00 euro destinate alla Regione Friuli Venezia Giulia nel 2015 per la realizzazione di interventi che rendano effettivo l'uso orale e scritto delle lingue friulana e tedesca negli uffici delle Amministrazioni pubbliche.

Una quota di 145.799,00 euro sarà destinata all'ARLeF, Agjenzie Regjonâl pe Lenghe Furlane, per lo svolgimento delle attività di sportello linguistico al fine di sostenere l'uso orale e scritto della lingua friulana negli uffici delle Amministrazioni pubbliche del territorio, in particolare delle Amministrazioni locali con popolazione inferiore ai 10.000 abitanti.

Lo stanziamento rimanente di 200.000,00 euro viene destinato per coprire i costi del personale dedicato a ciascuna delle due lingue nell'attivazione o prosecuzione dell'attività di sportello.

In particolare, alle Amministrazioni locali con popolazione superiore ai 20.000 abitanti sarà assegnato un contributo fino a un importo massimo di 15.000,00 euro; a quelle con popolazione compresa tra i 10.000 e i 20.000 abitanti un importo massimo di 10.000,00 euro; ai Comuni sul cui territorio sono insediate minoranze di lingua tedesca va assegnato un contributo sino a un importo massimo di 4.000,00 euro.

Possono beneficiare dei contributi i Comuni capofila nell'ambito di forme associative la cui popolazione complessiva sia superiore rispettivamente ai 10.000 e 20.000 abitanti.

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Riaperture: Fedriga, da Regioni ok a linee guida

  • Minoranze: Callari, gli sloveni in Fvg sono a casa loro

  • Vaccini: Riccardi, con centro Tarvisio si potenzia offerta in montagna

  • Sport: Fedriga, valori team Luna Rossa importanti per costruire futuro

  • Ristori: Bini, nuovo bando da 7 mln amplia la platea dei beneficiari

Torna su
TriestePrima è in caricamento