Sabato, 18 Settembre 2021
Notizie dalla giunta

FRIULANO: TORRENTI, SOCIETÀ FILOLOGICA FONDAMENTALE, AMPLIARE SINERGIE

Zoppola (PN), 27 set - "Il lavoro della Filologica Friulana è importante e fondamentale" ed è bene che "la Società riesca sempre più a sviluppare i propri progetti in sinergia con Università di Udine e ARLeF (Agjenzie regjonâl pe lenghe furlane)".

Lo ha detto l'assessore regionale alla Cultura del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti nel suo intervento all'Auditorium di Zoppola (PN) in occasione del novantaduesimo congresso della Società Filologica Friulana (SFF). Secondo Torrenti, il fatto che i simposi siano itineranti (il prossimo congresso sarà a Martignacco) "costituisce un'eccellente occasione di conoscenza del comune che li ospita e i volumi di approfondimento editi fanno scoprire le ricchezze del nostro territorio, che anche a distanza di pochi chilometri incontra identità diverse".

Proprio all'assessore regionale alla Cultura è stata consegnata una delle prime tre copie del numero unico Sopula (Zoppola), curato di Pier Carlo Begotti e Pier Giorgio Sclippa. Nel corso del convegno sono stati anche assegnati i Premi Andreina e Luigi Ciceri per il miglior scritto, a Marco Sicuro, per i migliori percorsi espositivi, a Claudio Lorenzini, Emanuele Bertossi, Marco De Anna e Andrea Lucatello, e per il miglior documentario etnografico, a Stefano Morandini.

In un teatro gremito, alla presenza tra gli altri del presidente della Provincia di Pordenone Claudio Pedrotti e con la sindaca di Zoppola Francesca Papais a fare gli onori di casa, Federico Vicario, presidente della SFF, ha insistito sulla necessità di rafforzare i percorsi formativi degli insegnanti di friulano, garantendo stabilità di finanziamenti, e toccato la questione degli assetti istituzionali in chiave autonomistica.

Giuseppe Mariuz ha rievocato il legame con Zoppola di Pier Paolo Pasolini, mentre l'avvocato Alberto Cassini ha evidenziato le molte ricchezze di un territorio che ha dato i natali a due vescovi, un arcivescovo e due cardinali e, in anni più vicini, all'ideatore del progetto Erasmus, Domenico Lenarduzzi.

Due copie dei volumi unici su Zoppola sono state consegnate anche allo studioso Nerio Petris e ad Alberto De Rosa, della Fameja furlana di Toronto. Prima dei lavori congressuali è stata celebrata la messa in friulano nella chiesa di San Martino, con la corale Santa Cecilia di Zoppola, ed è sfilato il corteo con la Fanfara dell'XI Reggimento Bersaglieri.

Nel pomeriggio sono seguite visite a mostre e a zone pregiate del territorio zoppolese.

ARC/PPH



In Evidenza

Potrebbe interessarti

FRIULANO: TORRENTI, SOCIETÀ FILOLOGICA FONDAMENTALE, AMPLIARE SINERGIE

TriestePrima è in caricamento