Friuli Doc: Fedriga-Bini, manifestazione che celebra spirito Fvg

Udine, 12 set - "Friuli Doc è una manifestazione importante per la promozione turistica del nostro territorio e delle sue eccellenze enogastronomiche, che da una piccola terra oggi approdano ai grandi mercati internazionali, ma è anche un evento che celebra lo spirito di una regione fondata sulla capacità di sacrificarsi per superare le difficoltà, rimboccandosi le maniche e mettendosi in discussione senza dare nulla per scontato".

Lo ha detto il governatore del Friuli Venezia Giulia, Massimiliano Fedriga, durante l'inaugurazione della 25. edizione di Friuli Doc, evidenziando che "le presenze turistiche sono un grande valore aggiunto per le nostre eccellenze che sicuramente meritano di essere conosciute in tutto il mondo. Dobbiamo però ricordarci che gli ottimi prodotti della nostra regione non nascono perché la terra è particolarmente benevola, ma perché le persone che la lavorano si rimboccano le maniche e investono il proprio tempo e le proprie energie rischiando di tasca propria per ottenere il massimo. Friuli Doc, quindi, non è solo un momento per stare insieme e festeggiare ma un modo per ricordare cos'è il Friuli Venezia Giulia e chi sono le persone che ci vivono".

L'assessore regionale ad Attività produttive e Turismo, Sergio Emidio Bini, ha rimarcato che "Friuli Doc in 25 anni è cresciuto in maniera rilevante. Ci aspettano quattro giornate bellissime e auspichiamo di superare il record delle 900mila presenze. Un evento che fa conoscere il Friuli Venezia Giulia in Italia ma anche oltre confine grazie anche alla collaborazione con le zone contermini, come la Stiria e la Carinzia, catturando l'attenzione di un pubblico sempre più vasto". ARC/MA/fc



Potrebbe interessarti

I più letti della settimana

  • Turismo: Bini, gestione impianti sciistici Sappada a PromoTurismoFvg

  • Turismo: Bini, Venezia delle Nevi completa offerta ciclopedonali Fvg

  • Turismo: Bini, guida di Repubblica è strumento di promozione del Fvg

  • Salute: Riccardi, no al mercato del sangue e difendiamo il dono

  • Scuola: Rosolen, Fvg da maglia nera a battistrada in meno di due anni

Torna su
TriestePrima è in caricamento