FUSIONE TRA COMUNI: CONSEGNATA A PANONTIN LA PROPOSTA DI MANZANO E SAN GIOVANNI AL NATISONE

Trieste, 27 lug - I promotori della fusione tra i Comuni di Manzano e San Giovanni al Natisone, i consiglieri comunali Lorenzo Alessio, Daniele Macorig, Cesare Mangoni e Giusto Maurig, hanno consegnato la relazione illustrativa dell'iniziativa all'assessore regionale alle Autonomie locali del Friuli Venezia Giulia Paolo Panontin.

La proposta di fusione si inserisce nel quadro di riforme promosse dalla Giunta regionale che, tra l'altro, prevede la possibilità che siano gli stessi cittadini a presentarla.

Panontin ha sottolineato che le fusioni dei Comuni rappresentano l'obiettivo ideale in termini di efficientamento delle Autonomie locali e ha quindi espresso il suo apprezzamento per la possibile costituzione del Comune di Manzano San Giovanni al Natisone con popolazione superiore ai 12.500 abitanti.

"I promotori - ha spiegato Panontin - hanno voluto incontrarmi per consegnarmi una relazione sull'iniziativa referendaria. Ho accolto questo loro invito e l'apprezzamento che mi hanno manifestato per la Riforma relativa al tema delle fusioni, augurando loro di riuscire a raccogliere le firme necessarie per l'indizione del referendum che consegnerebbe nelle mani dei cittadini, veri depositari della volontà popolare, la decisione in ordine a questo progetto di fusione".

"Ora - ha concluso l'assessore - spetta agli uffici dell'Amministrazione regionale verificare l'ammissibilità della proposta per dare il via all'iter della raccolta di firme prevista dalla legge".

ARC/Com/RED



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Vaccini: Riccardi, 13/4 agende aperte per inoculazioni palestra Sacile

  • Protezione civile: Zilli a trentesimo fondazione gruppo di Mortegliano

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento