FUTURE FORUM: BOLZONELLO, PARTECIPAZIONE/COMUNITÀ LE PAROLE DEL FUTURO

Udine, 5 feb - Partecipazione e comunità sono le due parole che il vicepresidente della Regione Friuli Venezia Giulia e assessore alle Attività produttive Sergio Bolzonello ha scelto come contributo al manifesto 10 parole chiave per la ricostruzione economica che riassume il senso delle cinque giornate del Future Forum della Camera di Commercio di Udine che si concluderanno stasera con la lectio magistralis  di Zygmunt Bauman.

Bolzonello ha portato il suo contributo all'incontro 10 parole chiave, il manifesto delle cinque giornate del Future Forum di Udine: la raccolta delle parole più importanti espresse durante il Forum e la discussione sulla loro possibilità di segnare il futuro prossimo assieme al presidente della Camera di Commercio Giovanni Da Pozzo, al manager  del Forum Renato Quaglia e al docente Emanuele Ferragina (Science Po Paris e Università di Oxford).

"Ho scelto il concetto di partecipazione perché solo con processi partecipativi ampi e convinti si può lasciare un segno legislativo efficace, che non cala dall'alto: una buona legge, nel settore dell'Economia, è frutto di confronto con le parti datoriali, con i luoghi e le persone che fanno impresa", ha spiegato Bolzonello, ricordando che la legge cosiddetta Rilancimpresa FVG, strumento varato dall'amministrazione regionale del Friuli Venezia Giulia, si è basata proprio su un processo partecipato.

L'altra parola scelta dal vicepresidente Bolzonello - e condivisa solo da un'altro tra tutti i 40 relatori del Forum, il giornalista e autore televisivo Luca Telese - è comunità. "Per troppo tempo è stata bandita, vista quasi come intralcio, non più di moda. Eppure non esiste partecipazione senza il concetto di comunità e nell'approccio di scrittura di una legge il primo obiettivo deve essere quello di interpretare proprio i bisogni di una comunità", ha affermato Bolzonello, ricordando come essenziale nella sua formazione sia stata la sua esperienza di sindaco.

"Partecipazione vuol dire spesso passaggi faticosi e difficili, ma alla fine di grosso risultato: è una strada senza scorciatoie, certo, ma che nel medio e lungo periodo può cambiare l'approccio culturale, che è il vero tema della nostra società. Ci sono settant'anni di sistemi sedimentati: la rivoluzione per il futuro è spazzare queste incrostazioni in modo pacifico", ha concluso Bolzonello.

ARC/EP



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Covid: Riccardi/Roberti, bene adesione vaccinazioni forze dell'ordine

  • Enti locali: Roberti, accordo Comuni Collio dimostra efficacia riforma

  • Cultura: Gibelli, con Legno Vivo nuovi percorsi formazione artigiani

  • Istruzione: Rosolen, nuovo corso specializzazione settore dell'arredo

Torna su
TriestePrima è in caricamento