Mercoledì, 4 Agosto 2021
Notizie dalla giunta

GENERE E GENERAZIONI: TORRENTI, PIÙ ASCOLTO A CHI DISCUTE NEGLI ATENEI

Trieste, 18 luglio - "Pensando alla connessione tra la politica, le Amministrazioni, l'Università e gli studenti, credo sia evidente come il dialogo tra questi attori non sia sufficiente. Risulta quindi palese l'esigenza di una maggior militanza sociale, ovvero di quell'attività che permette alle riflessioni fatte all'interno degli atenei di essere trasmesse verso l'esterno. Mi auguro, dunque, che i contenuti di questo convegno possano diventare quanto più di pubblico dominio".

Con queste parole l'assessore regionale alla Cultura del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti, è intervenuto oggi a Trieste all'apertura dei lavori del nono congresso annuale dell'International Society for Cultural History (Società internazionale per la Storia culturale). L'evento è ospitato dall'Ateneo giuliano dopo che le edizioni scorse si sono tenute ad Aberdeen, Brisbane, Istanbul, Luneville, Oslo, Turku e Bucarest.

In programma, fino al 22 luglio, ci sono oltre cento interventi, lezioni magistrali e sessioni tematiche sul tema Gender and Generations, ossia sul rapporto tra genere e generazioni.

"È un argomento importante - ha sottolineato Torrenti - come lo sono tutti gli argomenti trattati da chi è impegnato nel panorama degli studi culturali. Sarebbe bello che il pensiero e le conclusioni di questi incontri tra esperti si tramutassero in azione concrete di chi, in particolare gli amministratori pubblici, è chiamato a fare delle scelte".

Oltre all'assessore regionale alla Cultura sono intervenuti anche il rettore dell'Università di Trieste Maurizio Fermeglia, la presidente della Commissione regionale Pari opportunità Annamaria Poggioli, la presidente della Commissione Pari opportunità della Provincia di Trieste Mirta Cok, e la docente del dipartimento di Scienze giuridiche, del Linguaggio, dell'Interpretazione e della Traduzione Nadine Celotti, oltre alla professoressa di Storia contemporanea all'Università di Bologna Patrizia Dogliani, che ha aperto il congresso con una lezione dal titolo Gendering Generations (Dare un genere alle generazioni).

ARC/PV/RM
 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GENERE E GENERAZIONI: TORRENTI, PIÙ ASCOLTO A CHI DISCUTE NEGLI ATENEI

TriestePrima è in caricamento