rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Giro Fvg: Regione, ciclismo contribuisce a promozione turistica

Lavariano, 1° set - Il Giro ciclistico internazionale della Regione Fvg riesce a mettere insieme il talento dei giovani atleti, la passione per il ciclismo e le capacità organizzative di società come la Libertas Ceresetto capaci di continuare a far crescere questi eventi. Si tratta di competizioni sportive che rappresentano un driver per il turismo con ricadute positive in termini di promozione del territorio che l'Amministrazione regionale continua a sostenere. E' la sintesi del messaggio che l'assessore al Turismo del Friuli Venezia Giulia ha portato, oggi a Lavariano, alla partenza della 1^ tappa cronosquadre del 58° Giro ciclistico internazionale della Regione Fvg categorie Elite e Under 23. La gara prevede quattro tappe e coinvolge i territori di Udine, Trieste, Gorizia e Pordenone, per un totale di 489,1 km percorsi lungo le strade del Friuli Venezia Giulia. Sono trenta le squadre invitate (14 italiane e 16 straniere), 150 i corridori iscritti, 63 i Comuni attraversati dalla corsa. Erano presenti alla partenza, fra gli altri, l'assessore regionale a Infrastrutture e Territorio che ha rimarcato l'importanza di queste manifestazioni sia dal punto di vista sportivo sia sotto l'aspetto della valorizzazione del territorio per far conoscere anche le piccole realtà locali del Friuli Venezia, il presidente del Consiglio regionale, il sindaco del Comune di Mortegliano e il presidente all'Asd Libertas Ceresetto. L'assessore regionale al Turismo, nell'evidenziare l'importanza di sostenere iniziative come il Giro Fvg che ha anche il pregio di coinvolgere tanti giovani, ha ricordato quanto il ciclismo sia attrattivo e contribuisca alla valorizzazione del territorio. Ogni corsa sulle nostre strade rappresenta infatti, per l'esponente della Giunta, una vetrina per la nostra terra. Il rappresentante della Regione Friuli Venezia Giulia non ha mancato poi di esprimere un ringraziamento, a nome di tutta la Giunta, anche agli addetti della Protezione civile regionale, a tutti i volontari coinvolti, agli agenti della Polizia Stradale e della scorta tecnica con i gruppi Pitstop e Motostaffetta Friulana che permettono uno svolgimento della manifestazione in sicurezza. Sempre in tema di sicurezza, la gara prevede tre ambulanze (unità mobile di rianimazione) con il servizio di Ambulance Service al seguito della corsa e due medici in gara. ARC/LP/gg

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Giro Fvg: Regione, ciclismo contribuisce a promozione turistica

TriestePrima è in caricamento