rotate-mobile
Lunedì, 17 Giugno 2024
Notizie dalla giunta

GIUSTIZIA: SERRACCHIANI, A TOLMEZZO IL NUOVO SPORTELLO DI PROSSIMITÀ

Udine, 6 ago - Sarà istituito a Tolmezzo (UD), a cura della Regione, uno Sportello di Prossimità per le pratiche giudiziarie, in modo da sopperire alla chiusura del Tribunale. Lo prevede il Protocollo d'intesa in materia di sviluppo e potenziamento del servizio giustizia sottoscritto oggi a Roma dalla presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani e dal ministro della Giustizia Andrea Orlando. Era presente anche il sindaco del capoluogo carnico, Francesco Brollo.

"La riforma delle circoscrizioni - ha commentato la presidente - impone una riqualificazione del rapporto tra organizzazione giudiziaria e peculiarità del territorio. Il nostro obiettivo è ridurre, per i cittadini di Tolmezzo e della Carnia, l'impatto provocato dalla soppressione del Tribunale di Tolmezzo e dal suo accorpamento a Udine".

Con l'Accordo firmato oggi, la Regione metterà a disposizione, nei locali che saranno successivamente individuati, personale regionale già comandato negli uffici giudiziari. Sarà così aperto uno Sportello di Prossimità, che non solo fornirà informazioni, ma permetterà di acquisire e trasmettere documenti. Gli utenti potranno così, direttamente da Tolmezzo, presentare e depositare atti giudiziari e verificare lo stato dei procedimenti pendenti al Tribunale e alla Procura di Udine.

Il Protocollo d'intesa firmato oggi dalla presidente e dal ministro Orlando, più in generale, rinnova e dà ulteriore impulso a precedenti accordi, che risalgono al 2006 e al 2009 e che hanno fra l'altro permesso di trasferire personale regionale negli Uffici giudiziari e di sviluppare, grazie alle competenze presenti in Regione, l'informatizzazione dei Tribunali del Friuli Venezia Giulia.

"Siamo consapevoli - ha detto la presidente Serracchiani - che garantire ai cittadini una giustizia efficiente, un efficace controllo di legalità nel territorio, una composizione celere dei contenziosi e la promozione di una complessiva cultura dell'osservanza delle leggi, costituisce non soltanto una condizione indispensabile per la civile convivenza ma anche un fattore determinante per la crescita e lo sviluppo economico".

Oltre al potenziamento del personale e delle dotazioni tecnologiche dei Tribunali, il Protocollo prevede altre iniziative, a cominciare da interventi per favorire la giustizia minorile. Inoltre, Regione e Uffici giudiziari collaboreranno, anche coinvolgendo le Università di Trieste e Udine, per studiare nuovi e più efficienti modelli organizzativi per la giustizia, per promuovere la formazione del personale, ma anche per divulgare la cultura riparativa e conciliativa e per educare i giovani alla legalità.

Per Serracchiani l'istituzione dello Sportello di Prossimità è "un modello esportabile, soprattutto nelle aree dove sono stati chiusi dei tribunali. È un'opzione ovviamente che non riguarda tutta l'attività in capo ai tribunali ma per quelle piccole attività quotidiane che per i cittadini significano lunghi spostamenti o carte da fare, che sportelli come questo possono rendere più semplici".

"Un Protocollo che sancisce la collaborazione già forte che c'è tra la Regione e il Ministero della Giustizia, proprio sul tema del servizio che viene reso ai cittadini, attraverso la possibilità di utilizzare personale regionale nei tribunali, con la condivisione di spazi o - ha concluso la presidente - di corsi di aggiornamento".

ARC/Com/EP



In Evidenza

Potrebbe interessarti

GIUSTIZIA: SERRACCHIANI, A TOLMEZZO IL NUOVO SPORTELLO DI PROSSIMITÀ

TriestePrima è in caricamento