Notizie dalla giunta

GIUSTIZIA: SERRACCHIANI, LETTERA A ORLANDO SU CRITICITÀ GORIZIA

Trieste, 21 novembre - I problemi di organico della magistratura nel Tribunale di Gorizia sono stati al centro di un incontro che la presidente del Friuli Venezia Giulia Debora Serracchiani ha avuto oggi a Trieste nella sede del Consiglio regionale con i rappresentanti degli ordini professionali della provincia di Gorizia.

Gli ordini hanno illustrato alla presidente la proposta di accorpare il Tribunale di Gorizia con quello di Palmanova, proposta sostenuta da 6.000 firme, anziché con quello di Udine, prospettando, in seconda battuta, che siano almeno riviste le piante organiche dei magistrati nei tribunali regionali, riequilibrandole a favore del Palazzo di Giustizia isontino.

Come ha spiegato l'avvocato Silvano Gaggioli, presidente dell'Ordine degli avvocati di Gorizia, anche con la nuova pianta organica prospettata dal ministro della Giustizia i magistrati isontini si troverebbero a far fronte a un numero di procedimenti giudiziari ben maggiore rispetto alle sedi di Trieste e di Udine.

Nello specifico, dall'attuale media di 840 fascicoli, tra penali e civili, per magistrato a Gorizia (635 a Udine e 629 a Trieste), con la revisione attualmente prevista si scenderebbe a 764 fascicoli (635 a Udine e 580 a Trieste), lasciando inalterato il sovraccarico di Gorizia.

Gli ordini professionali isontini hanno pertanto auspicato che l'incremento di quattro magistrati previsto dal Ministero della Giustizia per il Distretto della Corte d'Appello di Trieste vada a beneficio di Gorizia, in modo che la media dei fascicoli a carico di ciascun magistrato possa scendere nel capoluogo isontino a quota 600 in base a proiezioni illustrate dagli ordini stessi.

Serracchiani, pur ricordando che la Regione non ha competenza né sui perimetri delle circoscrizioni giudiziarie né sulle piante organiche dei magistrati, ha assicurato che invierà una nuova missiva al ministro della Giustizia Andrea Orlando per rappresentargli la criticità della situazione di Gorizia e che promuoverà una serie di contatti con gli ordini professionali delle altre aree della regione in modo da stimolare iniziative il più possibile concordi sul territorio.

Tra gli aspetti maggiormente preoccupanti riferiti dagli ordini professionali isontini, è stato segnalato il cospicuo avvicendamento di magistrati nel Tribunale di Gorizia (ben 11 negli ultimi otto anni), indice di un carico di lavoro difficilmente sostenibile. Inoltre, è stata rimarcata l'importanza di un Palazzo di Giustizia efficiente in un'area economica che ha bisogno di recuperare terreno e di rimanere competitiva in tutti i servizi ai cittadini e alle imprese.

La presidente del Friuli Venezia Giulia aveva già scritto al ministro Orlando a febbraio del 2015 per segnalare, all'epoca, il problema della carenza di magistrati nel Tribunale di Gorizia a fronte delle urgenze giudiziarie legate alle cause per esposizione da amianto.

ARC/PPH/fc

 



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GIUSTIZIA: SERRACCHIANI, LETTERA A ORLANDO SU CRITICITÀ GORIZIA

TriestePrima è in caricamento