Domenica, 21 Luglio 2024
Notizie dalla giunta

GO!2025: Anzil, aumentano cortometraggi dedicati all'evento

Bini: cinema importante effetto visibilità e moltiplicare economico Trieste, 14 giu - "Con la manovra finanziaria estiva, raccogliendo l'invito del maestro Gabriele Salvatores, integreremo le risorse a disposizione per aggiungere altri tre cortometraggi ai cinque già premiati. Si tratta di una scelta importante, perché rafforzerà la futura testimonianza di un evento culturale centrale, non solo per il Friuli Venezia Giulia, quale è Nova Gorica e Gorizia Capitale europea della cultura". Lo ha detto oggi a Trieste il vicegovernatore con delega alla Cultura Mario Anzil che, assieme all'assessore regionale alle Attività prduttive e turismo Sergio Emidio Bini, ha partecipato alla presentazione dei cinque cortometraggi vincitori del bando 'Corti senza confine', nell'ambito della valorizzazione di GO!2025 attraverso l'audiovisivo. Presente in collegamento telematico anche il regista premio Oscar Gabriele Salvatores, presidente dalla giuria. Come ha spiegato Anzil, l'obiettivo della Regione è che coloro i quali visiteranno Gorizia nel 2025 scoprano la vera anima della città, "che è nobile e austera, oltre che antica e di illustri trascorsi. Ma è una città che ha anche subito grandi sofferenze e che si è saputa rialzare, trovandosi oggi a essere il baricentro culturale dell'Europa, potendo vantare anche una consolidata amicizia tra due popoli che prima erano divisi". Il vicegovernatore ha poi ribadito come il programma dell'Amministrazione sia quello anche di perseguire per il Friuli Venezia Giulia la visione di una cultura di frontiera, un luogo di confronto tra il passato e il futuro, il ricordo e l'immaginazione. "Con questa premessa - ha concluso Anzil - la Regione vuole lasciare un ricordo e un bene tangibile di GO!2025: lo faremo con l'arte, con la fotografia, con il teatro grazie al Mittelfest, con la moda attraverso Its e, come abbiamo visto oggi, anche con il cinema". Da parte sua l'assessore Bini, ha ricordato come solo 2023 siano stati circa 40 i milioni di euro di indotto creato dalle produzioni cinematografiche in regione, di cui buona parte attratte dalla Film Commission (incorporata all'interno di Promoturismo), a dimostrazione che anche il cinema rappresenta un asset importante per l'economia della regione. "Con il bando 'Corti senza confine' - ha aggiunto Bini - abbiamo inteso sostenere ulteriormente un trend positivo per Gorizia, in linea con il percorso di avvicinamento al grande appuntamento che vedrà coinvolta la città nel 2025. Infatti, nell'ultimo periodo, forte anche del traino della capitale europea della cultura, il capoluogo isontino ha goduto di una visibilità senza precedenti, tanto che le presenze turistiche in città sono aumentate del 12,8% nel corso del 2023, con un picco di visitatori provenienti dall'estero (+24,7%)". Ribadendo anch'egli infine l'importanza dell'appuntamento di Go!2025 e dello sforzo che la Regione sta compiendo per realizzare al meglio l'evento, Bini ha ringraziato Salvatores per aver definito il Friuli Venezia Giulia "la sua cinecittà", in considerazione dei diversi film realizzati dal regista in tutta la regione. ARC/GG/al

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GO!2025: Anzil, aumentano cortometraggi dedicati all'evento
TriestePrima è in caricamento