Notizie dalla giunta

GO!2025: Zilli-Anzil, nuovi eventi internazionali per sport e cultura

Zilli, giovani protagonisti. Roberti, festival lingue minoritarie Udine, 21 giu - Si è tenuto oggi a Udine nella sede della Regione il primo tavolo tematico rivolto agli operatori di cultura, sport e giovani in vista dell'implementazione del programma degli eventi per GO!2025 Nova Gorica Gorizia Capitale europea della Cultura, presieduto dall'assessore regionale alle Finanze Barbara Zilli, con la partecipazione del vice presidente con delega a Cultura e sport Mario Anzil, dell'assessore regionale alle Autonomie locali e lingue minoritarie Pierpaolo Roberti, oltre che del presidente del Gect Paolo Petiziol. Al tavolo hanno preso parte anche il presidente del Coni Fvg Giorgio Brandolin, il presidente di Arlef Eros Cisilino, i rappresentanti delle federazioni sportive regionali e delle Università di Udine e Trieste. L'assessore Zilli ha ribadito che "più di 140 milioni di euro sono stati finora destinati alla Capitale europea della Cultura, a conferma di come l'Amministrazione regionale tenga non solo all'ottima riuscita degli eventi 2025, ma anche a contribuire al futuro di questo territorio. Dopo gli ottimi riscontri offerti dal Tavolo di coordinamento Go!2025, abbiamo deciso di dedicare riunioni tematiche su temi strategici. Questo primo tavolo tematico è stato molto importante e dinamico: abbiamo raccolto idee e proposte che insieme vogliamo realizzare. Nei prossimi mesi convocheremo, assieme agli assessori di competenza, il tavolo dedicato al turismo, alle infrastrutture, alla cooperazione internazionale, coinvolgendo gli operatori direttamente impegnati sul territorio". "Un incontro proficuo, soprattutto con gli operatori dello sport, per immaginare eventi che possano contribuire a elaborare anche in questo ambito una cultura di frontiera, necessariamente polifonica e pluralistica - ha detto il vicegovernatore Anzil -. Chi verrà a visitare Gorizia dovrà cogliere l'anima autentica di questa città e di questa terra. Abbiamo bisogno di coinvolgere tutti gli operatori, sia culturali sia sportivi. Oggi entriamo nel vivo della proposta e vogliamo che il volano prosegua negli anni a venire: tutte le iniziative sportive potranno quindi svolgersi anche in un arco temporale più lungo". Quanto alle comunità linguistiche, Roberti ha dichiarato che "in un contesto di manifestazione transfrontaliera, le lingue minoritarie saranno protagoniste. Abbiamo pensato a un festival delle lingue minoritarie da avviare nel 2025 con un'edizione zero, per poi eventualmente proseguire negli anni a venire. Un'ulteriore iniziativa investirà di un ruolo primario il Teatro Stabile Friulano per una produzione teatrale plurilingue. Inoltre, tutte le conferenze regionali delle lingue minoritarie (friulano, sloveno e tedesco) dovrebbero svolgersi a Gorizia nel 2025 compresa l'assemblea plenaria conclusiva". Tra le ulteriori proposte emerse durante l'incontro, vi è in primis una tappa del Giro d'Italia che si legherà alla manifestazione transfrontaliera; la regione ospiterà inoltre gli Alpe Adria Games con atleti under 23 da quattro nazioni, un circuito di Nordic walking improntato alla valorizzazione paesaggistica, culturale e sportiva del territorio, tornei di basket giovanili. Dal Coni è giunta la conferma dell'organizzazione del campionato calcistico transfrontaliero under 16 "Torneo senza confini", del torneo delle Nazioni su campi sloveni, carinziani e del Friuli Venezia Giulia, della manifestazione di kajak sull'Isonzo, dei giochi multidisciplinari Alpe Adria e dei nuovi giochi di rugby a nove da tenersi sempre su campi italiani e sloveni. Anche dall'Università di Trieste e dall'Università di Udine è giunta la conferma della disponibilità degli atenei a farsi parte attiva di ulteriori iniziative aldilà di quelle già avviate a valere su programmi europei e regionali. ARC/SSA/ma

In Evidenza

Potrebbe interessarti

GO!2025: Zilli-Anzil, nuovi eventi internazionali per sport e cultura
TriestePrima è in caricamento