Mercoledì, 20 Ottobre 2021
Notizie dalla giunta

IDEAL STANDARD: PANARITI, MOBILITÀ IN DEROGA PROLUNGATA A 3 MESI

Pordenone, 19 dicembre - La mobilità in deroga per i lavoratori disoccupati provenienti da aree di crisi, fra cui quelli dell'ex Ideal Standard, verrà allungata da due a tre mesi. Lo ha annunciato l'assessore regionale al Lavoro del Friuli Venezia Giulia Loredana Panariti nel corso dell'incontro del Tavolo di monitoraggio previsto dal Protocollo siglato lo scorso mese di novembre a favore dei disoccupati che in passato operavano nello stabilimento di Orcenico. Alla riunione di oggi hanno partecipato anche i rappresentanti sindacali e quelli datoriali, nonché la direzione centrale Lavoro della Regione e gli enti di formazione.

Intervenendo all'incontro, Panariti ha spiegato che, fatta una analisi più approfondita delle risorse a disposizione, "sarà possibile andare al Tavolo regionale di Concertazione allungando di un ulteriore mese lo strumento a sostegno del reddito". L'assessore ha inoltre ricordato che "per poter percepire la mobilità in deroga, i lavoratori dovranno partecipare ai corsi di riqualificazione, frequentando almeno il 70 per cento delle lezioni dei percorsi a loro dedicati".

Quindi i rappresentanti degli enti di formazione hanno compiuto una panoramica sui contatti avuti con gli ex dipendenti dell'Ideal Standard e dei percorsi di riqualificazione da loro più richiesti. In particolare è emersa la volontà di approfondire alcuni ruoli che i dipendenti avevano già svolto all'interno dell'Azienda, come ad esempio le mansioni nel campo della logistica e della gestione del magazzino. A ciò si aggiunge poi l'interesse manifestato nell'utilizzo delle macchine a controllo numerico e saldature.

Successivamente, la direzione centrale Lavoro della Regione ha brevemente illustrato uno studio riguardante la dinamica della domanda di lavoro nell'area di crisi del Pordenonese. L'obiettivo dell'indagine è stato quello di analizzare i settori in cui si siano verificate buone performance negli avviamenti, al fine di individuare quali possano essere gli ambiti in cui concentrare l'attenzione anche per una futura ricollocazione. Dal rapporto è emerso come i migliori risultati siano stati messi a segno nell'area del Mobile, seguita da quella dell'Agroalimentare nella zona compresa tra San Giorgio della Richinvelda, Rauscedo e San Martino.

Infine, il Tavolo ha deciso di migliorare la rete di rapporti tra enti e aziende del territorio per incrementare le informazioni a propria disposizione con le quali muoversi nel mercato del lavoro, elaborando un questionario da sottoporre all'attenzione delle parti datoriali. L'intento è quello di capire, in prospettiva, quali possano essere sia i fabbisogni di personale sia di figure professionali in determinati settori produttivi. Questa scheda verrà vagliata nel corso del prossimo incontro del Tavolo di monitoraggio.

ARC/AL/fc



In Evidenza

Potrebbe interessarti

IDEAL STANDARD: PANARITI, MOBILITÀ IN DEROGA PROLUNGATA A 3 MESI

TriestePrima è in caricamento