IMPIANTI SPORTIVI E IMMIGRATI: TORRENTI INCONTRA AMMINISTRATORI AVIANO

Pordenone, 22 mar - Miglioramento delle strutture sportive già esistenti per allungare la stagionalità e incrementare il turismo nella zona del Piancavallo. Ma anche i temi legati all'accoglienza dei profughi sono stati alcuni degli argomenti al centro dell'incontro svoltosi a Pordenone tra l'assessore regionale alla Cultura, alla Solidarietà e allo Sport del Friuli Venezia Giulia Gianni Torrenti e l'Amministrazione comunale di Aviano, quest'ultima rappresentata per l'occasione dagli assessori Carlo Tassan Viol e Alfonso Colombatti. Presenti inoltre anche il vicepresidente della Regione Sergio Bolzonello nonché numerosi consiglieri regionali.

Gli amministratori del Comune pedemontano hanno illustrato all'assessore Torrenti le potenzialità sportive offerte da Piancavallo, grazie alla presenza di una serie di impianti in grado di ospitare manifestazioni e raduni in quasi tutte le discipline. L'interesse manifestato da Aviano è quello di valorizzare le strutture esistenti, implementando la presenza delle società sportive grazie a collaborazioni da avviare con il coinvolgimento del CONI provinciale e regionale. L'intento è quello di dare vita alle Settimane dello Sport, contribuendo all'allungamento della stagione sotto il profilo ricettivo.

Un plauso per questo modo di operare dell'Amministrazione è stato espresso dall'assessore Torrenti, il quale ha sottolineato l'importanza di sfruttare al meglio gli impianti esistenti. "Non c'è dubbio - ha sottolineato Torrenti - che le scelte compiute dal Comune di Aviano siano pienamente condivisibili; infatti puntano all'ottimizzazione dell'esistente, compiendo solo piccoli interventi su quanto già c'è per migliorarne l'efficienza e per dare risposte più adeguate alle richieste che vengono dal mondo dello sport. Sono certo - ha concluso Torrenti - che questa attenzione agli impianti e la ricerca di collaborazioni consente di prolungare la stagione per le strutture ricettive, con positivi riflessi sull'economia locale".

Tra i temi di confronto c'è stato anche quello sulla gestione degli immigrati. A tal proposito i due assessori di Aviano hanno sottolineato come il Comune abbia dato sempre risposte puntuali alle richieste riguardanti la gestione dell'emergenza. All'assessore Torrenti è stata espressa la preoccupazione legata all'elevata presenza di immigrati rispetto al totale della popolazione residente, con inevitabili conseguenze anche sotto il profilo della gestione attraverso il sistema dei servizi sociali.

A tal proposito l'assessore regionale ha voluto rassicurare l'Amministrazione comunale. "Va dato innanzitutto atto al Comune di Aviano - ha detto Torrenti - di aver gestito sempre al meglio la situazione poiché, anche in casi di emergenza, non si sono mai verificate importanti criticità. Siamo consapevoli del fatto che in questo momento il Comune stia dando una risposta largamente superiore rispetto alle potenzialità; affinché i richiedenti asilo vengano meglio distribuiti sul territorio provinciale, ci siamo attivati insieme alla Prefettura, ottenendo da molti altri Comuni una concreta disponibilità all'accoglienza. Ciò farà si che la quota pro capite  vada, in futuro, a diminuire per ogni singola realtà locale".

ARC/AL



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Finanze: Zilli, investimento Friulia in Bic è strategico e crea volano

  • Friulano: Roberti, pressing su Governo per più friulano in Rai

  • Banda ultralarga: Fedriga, soddisfazione per completamento rete Fttx

  • Enti locali: Roberti, condividere iter di riforma tributi immobiliari

  • Attività produttive: Bini, 1 mln a Pmi per investimenti tecnologici

  • Vaccini: Fedriga-Riccardi, da domani prenotazioni anche via web

Torna su
TriestePrima è in caricamento