Imprese: Bini a partecipate Cciaa Ud, confronto propizia scelte

Udine, 4 ott - Proseguendo la serie di incontri di ascolto rispetto alle esigenze, alle attese e alle prospettive inerenti le realtà economiche del territorio, l'assessore regionale alle Attività produttive, Sergio Bini, si è recato alla Camera di Commercio di Udine per una riunione con i rappresentanti delle società partecipate dall'ente camerale udinese.

Bini ha ringraziato per l'opportunità di confronto offertagli e che tra l'altro, si inquadra nella strategia adottata dalla Giunta regionale, nell'ambito della quale l'analisi della situazione esistente viene privilegiata in funzione delle scelte di politica economica al fine di poter assicurare risposte reali e concrete alle esigenze di ripresa, crescita e sviluppo del territorio.

L'assessore ha quindi ribadito che gli incontri con le eccellenze del mondo economico del Friuli Venezia Giulia sono finalizzate a comprendere in quali termini la Regione potrà intervenire con efficacia.

Viviamo un momento storico nel quale slogan e interventi di effetto, ancorché limitati, possono fare breccia sulla pubblica opinione ma, ha puntualizzato l'assessore, è invece importante raccogliere gli elementi necessari per maturare decisioni, privilegiando il confronto con i rappresentanti delle parti interessate, ovvero con gli esponenti di un mondo economico che può e deve contribuire a modificare, eventualmente, le regole del gioco affinché il Friuli Venezia Giulia ritorni a essere una realtà fiorente.

Bini ha poi ricordato che il metodo di lavoro prescelto e adottato, che ha fatto parte anche del suo personale percorso imprenditoriale, non è settoriale ma all'insegna della condivisione.

In tale ottica, l'assessore regionale ha proposto incontri periodici, al fine di esaminare le problematiche di volta in volta emergenti, e individuare le soluzioni più coerenti con le esigenze del tessuto economico regionale.

Di conseguenza, ha precisato Bini, quando si parla di imprese si debbono considerare contemporaneamente lavoro e formazione e investimenti, in un'ottica di gioco di squadra nel quale ciascuno deve svolgere il proprio ruolo.

A tale proposito, Bini ha ricordato che, assieme all'assessore regionale a Lavoro e Formazione, Alessia Rosolen, si stano valutando una serie di interventi a vantaggio delle imprese e del mercato del lavoro.

Le aziende partecipate della Camera di commercio, rappresentate nel corso dell'incontro dai massimi esponenti che hanno sottoposto a Bini valutazioni e proposte, sono il Catas, Udine e Gorizia Fiere, Ceviq, Friuli Innovazione, Parco agro-alimentare Fvg, Lignano Sabbiadoro Gestioni, Ditedi, Distretto industriale delle tecnologie digitali, Udine mercati; Consorzio di sviluppo economico del Friuli, Consorzio di sviluppo economico locale di Tolmezzo e Sistema sosta e mobilità. ARC/CM/Red



In Evidenza

I più letti della settimana

  • Covid: Fedriga, serve evidenza scientifica su impatto riaperture

  • Salute: Riccardi, dal 2 marzo riparte ortopedia a San Daniele

  • Carburanti: Scoccimarro, prorogato di un mese super sconto Zona 1

  • Carburanti: Scoccimarro, prorogato di un mese super sconto Zona 1

  • Lavoro: Rosolen, via a selezioni per corsi mirati per il turismo

  • Enti locali: Roberti, accordo Comuni Collio dimostra efficacia riforma

Torna su
TriestePrima è in caricamento