rotate-mobile
Mercoledì, 1 Dicembre 2021
Notizie dalla giunta

Imprese: Bini, Gruppo Atma modello efficienza legno-arredo

Brugnera (Pn), 5 lug - "Un'eccellenza attestata dai numeri, che dimostra come il "saper fare" di questa terra si traduca in capacità produttiva all'interno di una filiera, quella del legno arredo, che rappresenta uno degli aspetti trainanti dell'economia regionale".

Lo ha detto l'assessore alle Attività produttive del Friuli Venezia Giulia, Sergio Emidio Bini, nel corso della sua visita compiuta quest'oggi al gruppo Atma di Maron di Brugnera (Pordenone). Il consorzio, che opera nel comparto del mobile, è composto da sette aziende di cui tre di cucine (Arrex, Ardue, Artre) tre di bagni (Arbi, Compab, Arcom) e, infine, la Maronese Acf dedicata al settore giorno e notte. In totale le sette aziende danno occupazione a circa mille persone e hanno un fatturato complessivo di circa 170 milioni di euro. Il principale mercato di sbocco è quello italiano, mentre il 40 per cento della produzione è diretta all'estero, in particolare Europa, America ed Asia.

La prima delle sette aziende, la Maronese Acf, venne fondata nel 1966 da Iginio e Giovanni Polesello, presenti quest'oggi all'incontro con l'assessore Bini, insieme ai componenti della seconda generazione Edi, Guido, Meri ed Elisa Polesello che ora guidano le varie attività.

"I cinquant'anni di storia di questa azienda - ha detto Bini nel corso della vista compiuta alla Atma - sono testimonianza di una tradizione che si sta tramandando di generazione in generazione e che racconta in modo inequivocabile l'importanza che il settore del legno arredo ha per questa zona del Pordenonese".

"Questo - ha aggiunto l'assessore - è un comparto che si sa innovare per stare al passo con le evoluzioni e le richieste dal mercato. I mille dipendenti e l'importante fatturato sono due parametri aziendali che dimostrano l'eccellenza della Atma in questo importante comparto dell'economia regionale".

"Le potenzialità del consorzio - ha evidenziato Bini - sono enormi, grazie anche alla sua continua crescita nel mercato internazionale. La Regione guarda con grande attenzione queste realtà perché è insieme a loro che l'Amministrazione intende scrivere norme di comparto capaci di dare alle aziende quella solidità per competere a livello globale". ARC/AL/fc



In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: Bini, Gruppo Atma modello efficienza legno-arredo

TriestePrima è in caricamento