rotate-mobile
Notizie dalla giunta

Imprese: Far e Mep esempi di innovazione ed export

Reana del Rojale, 9 mar - Proseguono gli incontri con le aziende del territorio da parte dell'Amministrazione regionale. Questa mattina l'assessore alle Attività produttive ha visitato due realtà con sede a Reana del Rojale: la Far - Fonderie acciaierie Roiale, una delle principali produttrici di acciaio al manganese standard e speciale a livello europeo e mondiale, e la Mep - Macchine elettroniche piegatrici, leader nella produzione di attrezzature per la lavorazione del tondo per cemento armato e nella tecnologia di saldatura. Entrambe le imprese, come ha rilevato l'esponente della Giunta, si distinguono per una forte vocazione all'innovazione, alla qualità del prodotto e all'export, con oltre il 90 per cento del prodotto destinato all'estero e rilevanti fette di mercato internazionale occupate nei rispettivi settori. Fondamentale, è il pensiero dell'assessore, anche il loro radicamento nel territorio, dove operano sin dagli anni Sessanta contribuendo nel tempo alla creazione di numerosi posti di lavoro. Far, nata nel 1962 e attiva con circa 280 lavoratori, è tra le prime 10 aziende al mondo nella frantumazione o riduzione in pezzatura di materiali inerti, che sono la base per la costruzione di infrastrutture. Tra i principali mercati esteri rientrano la Germania e, a seguire, Stati Uniti, Austria e il resto d'Europa. Una storia di lunga data che fa leva sul forte spirito di collaborazione e armonia tra le quattro famiglie che condividono la guida dell'azienda. Sono circa 200 invece i dipendenti di Mep operanti a Reana, a cui se ne aggiungono altri 100 nelle realtà consociate. L'azienda è stata fondata nel 1966 ed è a oggi titolare di oltre 300 brevetti nel proprio settore. Particolarmente attiva al di là dei confini nazionali, conta su diverse sedi estere tra Francia, Polonia, Corea, Australia, Stati Uniti e altre ancora. Mep è storicamente orientata anche al sostegno alle realtà locali, in particolare attraverso sponsorizzazioni nel mondo sportivo e culturale. La Regione, ha assicurato il rappresentante dell'Esecutivo, continuerà a portare avanti il percorso virtuoso intrapreso per ascoltare i bisogni del comparto produttivo locale e sostenerlo nelle sfide della transizione energetica e del reperimento di manodopera qualificata, attraverso percorsi formativi specializzanti. ARC/PAU/pph

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: Far e Mep esempi di innovazione ed export

TriestePrima è in caricamento