Mercoledì, 23 Giugno 2021
Notizie dalla giunta

Imprese: Zilli, riduzione Irap per chi accresce benessere dipendenti

Trieste, 18 ott - La Giunta regionale su proposta dell'assessore alle Finanze, Barbara Zilli, di concerto con l'assessore alle Attività produttive e Turismo e l'assessore al Lavoro ha approvato il regolamento per l'applicazione della riduzione dell'1 per cento dell'aliquota Irap a favore delle aziende e dei professionisti che sostengono oneri volti al benessere organizzativo contrattuale dei dipendenti a tempo indeterminato.

"È una novità importante nel panorama nazionale", ha commentato Zilli che, entrando nello specifico del regolamento, ha spiegato come "questo incida sulle aziende che investono sul benessere delle proprie maestranze con un arco temporale di un triennio".

"La Regione Friuli Venezia Giulia - ha detto ancora l'assessore - dimostra con questo provvedimento di restare al fianco di chi decide di fare impresa sul nostro territorio in modo serio e sostenibile. Premiamo quindi chi decide di far vivere meglio i propri dipendenti sottoscrivendo accordi che migliorano la sostenibilità individuale e famigliare dei carichi di lavoro, la cura e la tutela sanitaria e sociale".

La riduzione di aliquota trova applicazione per un periodo d'imposta triennale. Possono beneficiare della riduzione: società di capitale e di persona; enti pubblici e privati diversi dalle società, nonché i trust, residenti nel territorio che hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciali; persone fisiche, società semplici e quelle ad esse equiparate e persone fisiche esercenti attività commerciali, comprese le imprese che esercitano attività agricole; professionisti, enti privati diversi dalle società, nonché i trust che non hanno per oggetto esclusivo o principale l'esercizio di attività commerciale e gli organismi di investimento collettivo del risparmio; infine, società ed enti di ogni tipo, compresi i trust, con o senza personalità giuridica non residenti nel territorio dello Stato. Non possono accedere alle agevolazioni Irap gli esercizi in cui siano presenti apparecchi per il gioco lecito. La riduzione non è cumulabile con le misure regionali che prevedono altre riduzioni di aliquota Irap, fatta eccezione - sempre nell'ottica di disincentivare l'uso delle apparecchiature da gioco - per l'agevolazione prevista per la disinstallazione volontaria dai propri locali di tutti gli apparecchi per il gioco lecito.

La riduzione di aliquota opera a favore dei soggetti passivi Irap che alla chiusura del periodo di imposta considerato abbiano sottoscritto contratti e accordi collettivi aziendali o territoriali per l'arricchimento del sistema del benessere organizzativo contrattuale dei dipendenti a tempo indeterminato, stabilmente impiegati sul territorio regionale, attraverso l'adozione di iniziative di aiuto sociale, individuale e familiare, sotto il profilo sanitario, sociale ed educativo. Ne beneficiano inoltre i soggetti che nel corso del periodo di imposta considerato abbiano sostenuto spese previste dalla normativa per le medesime finalità. ARC/SSA/Red



Si parla di

In Evidenza

Potrebbe interessarti

Imprese: Zilli, riduzione Irap per chi accresce benessere dipendenti

TriestePrima è in caricamento